Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò, sassi contro vetrata della scuola Buonarroti
Aule a soqquadro e giochi distrutti. Indagini in corso

Un atto vandalico ai danni della struttura che si trova nel quartiere Scala Vecchia. L'edificio è chiuso da novembre. «Il sindaco ha assicurato che i lavori inizieranno entro maggio, per aprire in tempo per il prossimo anno», spiega la preside. Guarda le foto

Salvatore Caruso

Ancora un atto vandalico ai danni di un edificio pubblico di Paternò. A essere presto di mira è stato l'edificio che ospita i locali della scuola materna Michelangelo Buonarroti, nel quartiere Scala Vecchia

Qualcuno, dopo essere entrato dal retro, ha lanciato dei grossi sassi contro la vetrata fino a sfondarla. All'interno tutte le stanze sono state messe a soqquadro, i giochi per i bambini sono stati rotti e buttati per terra. Inoltre, dentro un'aula sono stati staccati e abbandonati due estintori che si trovavano all'interno della struttura.

Non è il primo atto vandalico contro l'immobile che, dallo scorso novembre, è stato chiuso a causa delle cattive condizioni del tetto che rendono la struttura insicura. Già in passato a essere stata danneggiata, sempre con delle pietre, era stata la porta d'ingresso dell'edificio. 

Questa volta, a fare la scoperta di quanto accaduto alla struttura è stata la dirigente del comprensivo G. B. Nicolosi che ha segnalato l'episodio alla polizia municipale di Paternò. Giunti sul posto, gli agenti hanno fatto un primo sopralluogo e avviato le indagini. Al momento, il buco della vetrata è stato chiuso con banchi e sedie

Al sopralluogo all'interno dell'istituto hanno partecipato anche il primo cittadino di Paternò Nino Naso, l'assessore alle Manutenzioni Luigi Gulisano e la dirigente scolastica Giusy Morsellino. «Ho chiesto precise rassicurazioni al sindaco sui tempi di recupero e di riapertura della scuola - spiega Morsellino - e lui mi ha risposto che i lavori di messa in sicurezza del tetto ammalorato e di sistemazione degli infissi danneggiati dovrebbe partire entro maggio. Tempistiche che potrebbero rendere operativa la struttura già per l'inizio del prossimo anno scolastico», conclude la preside. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×