Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Variante Nizzeti, i chiarimenti del Comune di Catania
«Non abbiamo rilasciato alcun tipo di autorizzazioni»

Con una nota diffusa alla stampa, l'amministrazione comunale replica alla notizia, uscita questa mattina su questa testata, del progetto di Cogip e Ge.Fi., imprese della galassia Costanzo, sui terreni nei pressi degli istituti superiori Marconi e Galileo Galilei

Redazione

«L'amministrazione comunale chiarisce di non avere rilasciato autorizzazioni di alcun tipo». Il Comune di Catania replica tramite una nota stampa alla notizia, diffusa questa mattina da MeridioNews, della conclusione positiva di una conferenza dei servizi per un progetto urbanistico proposto da Cogip e Ge.Fi., due imprese della galassia dell'ex patron di Tecnis Mimmo Costanzo, su un'area di 95mila metri quadrati tra le vie Nizzeti e Sgroppillo, a ridosso degli istituti superiori Marconi e Galileo Galilei.

«Le conferenze dei servizi - prosegue il comunicato - sono meri atti burocratici, dovuti per legge, a fronte di specifiche richieste di prefattibilità avanzate da soggetti privati». Nessun atto concreto, dunque, «può derivare dalla loro conclusione anche positiva. L'esame delle proposte di varianti urbanistiche, infatti, seguono un iter complesso e articolato uguale a quello della redazione di un prg». Questa testata, però, non aveva mai parlato di una variante già realizzata, riferendosi esclusivamente alla conclusione della conferenza dei servizi e al racconto del progetto presentato dai privati e al quale gli uffici comunali hanno dato il loro placet.

In altri termini, dice Palazzo degli elefanti, dal progetto al cantiere di tempo e passaggi amministrativi ne dovrebbero passare. Nonostante le ruspe abbiano già cominciato a spianare il terreno. «È noto - si legge ancora - che in questi mesi è stato avviato l'iter di realizzazione del nuovo strumento urbanistico proprio per bloccare il continuo ricorso alle varianti al piano regolatore generale». Da farsi in assenza di ulteriore consumo del suolo e con un aumento delle aree a verde, almeno secondo le linee guida.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×