Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Prende a calci sua madre e le sputa nel piatto
Arrestato un 28enne a San Giovanni La Punta

Gli servivano i soldi della droga e, per questo, era disposto a distruggere casa e a umiliare ripetutamente i suoi familiari. Adesso il giovane, disoccupato e tossicodipendente, è stato trasferito nel carcere di piazza Lanza

Redazione

Per i soldi della droga era disposto a fare tutto. Compreso prendere a calci la madre e sputare nei piatti e sul cibo della familiare, seduta a tavola a pranzare con la sorella. Con l'accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione aggravata è stato arrestato dai carabinieri di San Giovanni La Punta C. M., 28 anni, portato nel carcere di piazza Lanza. Dal 2016, il ragazzo avrebbe costretto la madre e la sorella a una condizione di sottomissione psicofisica, per via di una lunga serie di atti vessatori.

Il giovane, disoccupato e tossicodipendente, avrebbe minacciato le due donne con cadenza giornaliera, «promettendo loro del male fisico», distruggendo gli arredi e costringendole a consegnargli i soldi che gli servivano per le sostanze stupefacenti e i suoi bisogni personali. Minacce che sarebbero state estese anche al padre, separato, che avrebbe dovuto dargli giornalmente 60 euro: «Ah, non me li dai? - avrebbe detto il 28enne - Ora ci penso io e inizio a sfasciare tutte cose».

In una occasione, il ragazzo avrebbe colpito con un calcio al ventre la madre. In un'altra avrebbe sputato nel piatto della madre e della sorella, che mangiavano insieme, prima di gettarli in terra, aprire il frigorifero e sputare anche sul cibo contenuto là dentro. In sede di denuncia ai carabinieri, le due donne avrebbero detto: «A malapena riusciamo ad acquistare il necessario per vivere», spiegando l'impossibilità di riparare i danni alla casa provocati dall'ira del parente. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×