Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò, nato il comitato Uniti per la metropolitana
Insieme 80 associazioni. «Compatti con istituzioni»

L'organizzazione riunisce realtà non solo della cittadina paternese ma anche di Adrano, Biancavilla, Santa Maria di Licodia e Ragalna. Lo scopo è sensibilizzare i cittadini e chiedere i finanziamenti necessari alla realizzazione del progetto

Salvatore Caruso

È nato Uniti per la metropolitana. Un comitato civico costituito da circa 80 associazioni attive non solo sul territorio di Paternò, ma anche in quelli di Adrano, Biancavilla, Santa Maria di Licodia e Ragalna. Lo scopo dell'organizzazione di cittadini, nato sui iniziativa del Leo e Lions club, è sensibilizzare l’opinione pubblica, raccogliere le firme e stimolare l’attenzione del presidente della Regione Nello Musumeci, dell'assessore alle Infrastrutture Marco Falcone e del commissario della Circumetnea Salvatore Fiore e sollecitare lo stanziamento di finanziamenti per realizzare la tratta Stesicoro-aeroporto Fontanarossa di cui esiste già un progetto.

Il comitato è stato ufficialmente presentato, ieri pomeriggio, nella sala conferenza di Palazzo Alessi. Le firme saranno raccolte nelle piazze di tutti i territori interessati. La situazione attuale vede un finanziamento da parte dell’Unione Europea di 358 milioni di euro per collegare il centro del capoluogo etneo con l’aeroporto internazionale catanese. Sul versante dell’hinterland, il progetto ha ottenuto un finanziamento da 115 milioni di euro per realizzare il tratto Misterbianco-Piano Tavola. Per riuscire a chiudere il cerchio e completare l’intero tracciato previsto, da Adrano a Catania, manca l’ultimo snodo centrale, il Piano Tavola- Paternò

Sei le stazioni da Misterbianco a Paternò. Si tratta di: Misterbianco centro, Gulotta, Belpasso, Valcorrente, Giaconia e Paternò Ardizzone. L’intervento è già stato completato nella sua progettazione preliminare, ma attende ora il finanziamento. A intervenire alla presentazione il delegato della zona 16 dei Lions, Pietro Cortese. «È volontà di tutti i club service di zona affrontare la questione del completamento della metropolitana sulla quale, in questi anni, si è più volte intervenuti». 

Non nasconde il suo entusiasmo, per il coinvolgimento di tante associazioni, il presidente del Lions Club di Paternò Francesco Ciancitto: «È necessario presentarsi uniti davanti alle istituzioni che hanno l’obbligo di dare delle risposte ai cittadini. Lo impone il ruolo che ricoprono ma anche il buonsenso nei confronti di un tema, quello della mobilità sostenibile, che interessa tutti». Disponibile al dialogo, e a intraprendere le iniziative al fianco del comitato, il primo cittadino di Paternò. «Orgoglioso della costituzione di un comitato che ha saputo riunire le forze sane della città. Abbiamo già incontrato l’ingegnere Fiore più volte, ma siamo pronti a coinvolgere attivamente il comitato nei prossimi incontri». Sul punto il deputato regionale Giuseppe Zitelli e l’intero gruppo di Diventerà Bellissima hanno organizzato una conferenza programmatica, che si terrà il prossimo 30 maggio.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.