Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

12 apostoli, a processo anche ex assessore Rotella
A febbraio 2020 prima udienza su favoreggiamento

Mimmo Rotella, ex assessore ed ex deputato regionale, e padre Orazio Caputo sono stati rinviati a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sugli abusi su minori che sarebbero stati commessi dall'arcangelo Piero Capuana, santone della comunità di Lavina

Redazione

Mimmo Rotella, ex assessore ed ex deputato regionale, e padre Orazio Caputo sono stati rinviati a giudizio per favoreggiamento personale nell'ambito dell'inchiesta 12 apostoli, sui presunti abusi sessuali su minori consumati all'interno della comunità di Lavina. Il gruppo di cittadini legati all'Associazione cattolica cultura ambiente e guidati dal santone Piero Capuana, altrimenti noto come l'Arcangelo. La decisione, come rende noto l'agenzia giornalistica Ansa, è stata presa dalla giudice per l'udienza preliminare Simona Ragazzi: il primo appuntamento nelle aule di piazza Verga è fissato per il 4 febbraio 2020, davanti alla terza sezione del tribunale di Catania, in composizione monocratica.

Ieri, durante l'udienza preliminare, l'ex presidente dell'associazione Acca di Aci Bonaccorsi, Salvatore Torrisi, ha chiesto e ottenuto l'accesso al giudizio abbreviato. Per lui la prima udienza è stata rinviata al 14 ottobre. Sempre ieri, infine, è stata rinviata al 14 ottobre la prima udienza del troncone principale del processo, con quattro imputati. Oltre al santone 75enne Capuana, bancario in pensione, ci sono le tre presunte fiancheggiatrici Katia Scarpignato, Fabiola Raciti e Rosaria Giuffrida (moglie di Rotella). L'anziano sedicente arcangelo è accusato degli abusi subiti da diverse ragazzine tra i 13 e i 15 anni, in alcuni casi con la complicità delle madri.

Le violenze sarebbero state presentate come atti di purificazione, nell'ambito di un articolato sistema di plagio delle menti delle bambine e dei loro familiari. Alcune delle giovani vittime si sono costituite parte civile e sono assistite dagli avvocati Tommaso Tamburino e Salvo Pace. Il penalista Giampiero Torrisi, legale della diocesi di Acireale, ha annunciato che alla prossima udienza chiederà di costituirsi parte civile. I magistrati titolari dell'inchiesta 12 apostoli sono il procuratore capo Carmelo Zuccaro, la procuratrice aggiunta Marisa Scavo e la sostituta Agata Consoli.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.