Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

In autostrada con oltre cento chili di marijuana
Bloccato furgone dalla Puglia. Tre gli arrestati

La sostanza stupefacente sequestrata era stata sistemata in nove sacchi per un peso complessivo di 107,425 chili. In manette sono finiti il pugliese Gianpiero Manelli e Carmelo Petralia e Rosario Stefano Parisi che avrebbero dovuto ricevere il carico di droga

Redazione

Nove sacchi di marijuana per un peso complessivo di 107,425 chili. È quando sequestrato dalla polizia a bordo di un furgone lungo l'autostrada A18, in località San Gregorio. Alla guida del mezzo c'era il pugliese Gianpiero Manelli (classe 1994) che è stato arrestato insieme a Carmelo Petralia (classe 1974) e Rosario Stefano Parisi (classe 1974). Tutti e tre sono ritenuti, in concorso tra loro, responsabili di trasporto, detenzione, cessione e acquisto di sostanza stupefacente.

A seguito di attività info-investigativa, il personale della squadra mobile sezione antidroga, aveva appreso che Petralia e Parisi, entrambi già noti agli investigatori perché pregiudicati per reati in materia di stupefacenti, avrebbero dovuto ricevere un ingente carico di marijuana da un soggetto pugliese con gli stessi precedenti penali.

Parisi Rosario, Manelli Stefano, Petralia Carmelo

Petralia e Parisi sarebbero arrivati a bordo di una Lancia Delta di colore bianco, per scortare un terzo uomo a bordo di un furgone Renault Traffic di colore nero, all’interno del quale era stata nascosta la marijuana. Dopo gli accertamenti, il personale della squadra mobile ha predisposto un mirato servizio di osservazione ai caselli dell’autostrada A18 in località San Gregorio. 

Dopo lunghe ore di attesa, il personale ha notato un furgone Renault Traffic guidato da Manelli, mentre Petralia e Parisi facevano da battistrada a bordo di una Lancia Delta. Inoltre, da un controllo dei telefoni è stato verificato che Manelli comunicava, durante il tragitto con Petralia e Parisi che si sarebbero così sincerati della regolarità del viaggio

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×