Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

In metropolitana libri gratis per chiunque li trovi
Libraia: «Per fare staccare gli occhi dai cellulari»

Si accomodano sui sedili senza pagare il biglietto, e chi li intercetta non li paga. Sono i volumi lasciati dalle titolari dell'attività di via Santa Filomena per i passeggeri etnei. «Ne abbiamo già lasciati un'ottantina», spiega l'ideatrice a MeridioNews

Antonia Maria Arrabito

A.A.A. Romanzo cercasi, anzi: trovasi. Tra i passeggeri dei vagoni della metropolitana di Catania ci sono anche i libri. L’iniziativa, firmata dalla libreria Vicolo Stretto di via Santa Filomena, ha lo scopo di divulgare l'invito alla lettura «anche in luoghi poco consoni» dice a MeridioNews Angelica Sciacca, una delle titolari dell'attività commerciale. Che insieme alla sorella Maria Carmela, con cui gestisce la libreria, adesso lancia anche l’hashtag #trovaunlibro per risalire al lettore che lo prende in prestito.

«La metropolitana è un mezzo di trasporto ancora relativamente nuovo per una città come Catania», racconta la libraia. «Non appena è stato possibile ho fatto l’abbonamento e poi ho avuto l'ispirazione per lanciare un’abitudine europea che qui però sarebbe stata una novità». Del resto, in metropolitana, le cose da fare non sono molte: «Vedevo la gente annoiata o incollata al proprio smartphone. Volevo mostrargli altro».

Da quel giorno, sono circa ottanta i libri lasciati in metropolitana in un anno, più o meno ogni due giorni. «La scelta del titolo è sempre stata casuale, in base all’idea del momento», racconta Sciacca. L'elenco, infatti, è vario: si va da Il simpatizzante di Viet Thanh Nguyen - premio Pulitzer per la narrativa nel 2016 - a Né in cielo né in terra di Paolo Morelli, da Breve storia delle donne di Jacky Fleming a Oh mio Dio di Anat Gov che è l'estratto di uno spettacolo teatrale relativo alla conversazione tra Dio e la sua psicoanalista».

A cercare casa oppure, chissà, ad averla già trovata adesso è Lincoln nel Bardo dello scrittore americano George Saunders. «Stavolta, abbiamo anche lanciato l’hashtag #trovaunlibro, nella speranza di risalire al lettore che lo troverà, attraverso il tag della nostra libreria sui social», aggiunge la libraia. «Non mi dispiace pensare che il libro abbia anche una vita propria e che qualche volta sia rimasto a casa di chi lo ha preso. In effetti, a parte un caso isolato, ne abbiamo sempre perso le tracce. L’idea, però, nasce per proseguire: il passeggero dovrebbe leggere il libro, lasciare un commento e poi rimetterlo in circolazione». Nella prima pagina del libro viene sempre scritta una domanda per l'aspirante letto metropolitano: «Hai trovato questo gioiello o è il gioiello che ha trovato te?».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×