Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Blitz Pupi di pezza, torna in libertà Antonio Pogliese
«Decaduta anche ipotesi associazione a delinquere»

Il noto commercialista è finito coinvolto nell'inchiesta della guardia di finanza. Adesso, con l'avviso di conclusione indagini, finisce la sua parentesi agli arresti domiciliari. Stralciati tre indagati. In aggiornamento

Redazione

Passati circa tre mesi agli arresti domiciliari Antonio Pogliese torna in libertà. Il noto commercialista, padre del sindaco di Catania, era finito coinvolto nel blitz Pupi di pezza. Eseguito lo scorso 14 febbraio nell'ambito di un'indagine condotta dal nucleo Economico finanziario della Guardia di finanza su delega della procura etnea. Pogliese, stando a quanto emerso nei mesi scorsi, sarebbe stato al centro di un sistema di professionisti specializzati nell'evitare il fallimento alle imprese, garantendo l'evasione di imposte per un giro d'affari complessivo che si sarebbe aggirato intorno ai 220 milioni di euro

Il colpo di scena arrivato con la chiusura delle indagini è legato anche al ridimensionamento dei capi d'imputazione nei confronti di Pogliese. Nell'elenco, come conferma a MeridioNews il suo avvocato Giampiero Torrisi, non è più presente il reato di associazione a delinquere e favoreggiamento personale e reale. L'avviso di conclusione indagini, inoltre, è stato notificato a 14 dei 17 indagati. Restano fuori, con posizioni stralciate Antonio e Giuseppe Andrea Grasso, oltre a quella di Francesco Viola.  

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews