Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Europee, il piede in due staffe del sindaco Pogliese
«Salvini? Elezioni terminate, è ora di battere cassa»

Raffaele Stancanelli, Francesca Donato e Annalisa Tardino. Il sindaco ha proposto tre nomi di due partiti diversi e adesso gongola. Anche se Giuseppe Milazzo ce l'ha fatta e Gianfranco Micciché non è al tappeto come si augurava

Luisa Santangelo

Sulle scale ci sono i santini abbandonati di Fratelli d'Italia: doppio nome, Raffaele Stancanelli e Giorgia Meloni. Nel suo studio, invece, ci sono due blocchetti di fac-simile della Lega: uno di Francesca Donato, l'altro di Annalisa Tardino. Il sindaco di Catania Salvo Pogliese il giorno dopo le elezioni europee 2019 è nella sua storica segreteria politica, in via Francesco Crispi. Tra un appuntamento e l'altro trova il tempo per un'intervista, gongolante perché i suoi tre candidati ce l'hanno fatta. Durante la conversazione, il suo telefono suona tre volte. La prima è l'ex consigliere comunale Tuccio Tringale, ex centrosinistra poi spostatosi nel centrodestra alle scorse Amministrative (pur  non candidandosi). Le altre due, consecutive, sono dell'ex senatore Pino Firrarello. «Lui sosteneva Romano con Raffaele Lombardo, giusto?» «Sì» «Cosa vuole dirle?» «Sono pur sempre il sindaco di Catania». Saverio Romano, ex ministro, è arrivato terzo nella lista di Forza Italia, dopo Silvio Berlusconi e Giuseppe Milazzo. A Pogliese del risultato di Romano importa, e non poco: se l'avesse spuntata lui su Milazzo, sarebbe stata una sconfitta per il suo nemico politico attuale, il sempiterno Gianfranco Micciché. «La battaglia interna l'ha vinta Micciché», deve ammettere il primo cittadino catanese.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×