Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Vela, l'etneo De Fontes ai Mondiali di Antigua
Il 13enne strappa il pass dopo una grande rimonta 

Il giovanissimo, dopo il quarto posto delle selezioni nazionali, vola al Mondiale under 16 che si terrà nei Caraibi tra il 6 e il 16 giugno prossimi. Il maestro Enrico Stefanelli: «Tommaso è uno splendido atleta»

Giorgio Tosto

Ci sarà anche Catania al Mondiale Optimist categoria juniores, previsto nell'isola caraibica di Antigua (arcipelago delle Antille, ndr) a partire dal prossimo 6 giugno. Il merito è tutto di Tommaso De Fontes, tredici anni, autore di una fantastica rimonta nella fase conclusiva delle selezioni nazionali tenutesi a Follonica (Grosseto). Dopo la prima parte di qualificazioni a Napoli, infatti, il ragazzo del Circolo nautico Nic era in 12esima piazza: una posizione buona per qualificarsi ai campionati europei. Tommaso però non si è accontentato e, nelle acque del litorale toscano, ha tirato fuori il meglio di sé riuscendo a mettere assieme i punti necessari per staccare il pass per l'appuntamento nei Caraibi. 

La giornata di gare decisive è stata l'ultima, come sottolinea la madre del campioncino: «Prima delle tre prove conclusive Tommaso era settimo. Gli ho detto di tenere duro: quelli davanti sono crollati, commettendo errori - ammette l'intervistata a MeridioNews - lui ha concluso l'ultimo trittico di gare in terza, ottava e quarta posizione, piazzamenti che gli hanno concesso di acciuffare il quarto posto complessivo. L'ultimo disponibile per volare ad Aruba». Questo racconto mette in evidenza una delle qualità maggiori del piccolo, grande atleta etneo: la concentrazione.

Il maestro Enrico Stefanelli evidenzia come Tommaso sia un ragazzo speciale: «È una persona splendida, al contrario di quello che ormai si è abituati a vedere con i ragazzini della sua età, spesso sopra le righe. Non gli si deve mai dire nulla - ammette - è di una educazione esemplare, punto di riferimento anche per i compagni». Come dimostrato a Follonica, il suo grande punto di forza da atleta è la capacità di non abbassare mai la guardia: «Sono molte le variabili che caratterizzano questo sport. L'attrezzo da gestire (l'Optimist è un monoscafo dotato di una singola vela, ndr) è complesso e va saputo mettere a punto in qualsiasi condizione: quindi - continua Stefanelli - bisogna valutare bene le correnti e il tipo di onda: o si è super concentrati o non si giunge alla fine della regata».

Manca ormai poco alla partenza per Antigua: i cinque rappresentanti dell'Italia avranno qualche giorno di tempo per testare il campo di gara, abituandosi alle sue peculiarità. Saranno più di 400 i ragazzi della categoria juniores che si sfideranno per contendersi lo scettro iridato. Le aspettative di Tommaso sono alte: «È molto concentrato e determinato - conferma la madre - andrà lì con l'ambizione di provare a dare il massimo». Il futuro, ovviamente, è ancora tutto da dipingere. «Ha iniziato da piccolo emulando il fratello più grande Claudio: a prescindere dalle scelte future questo è un hobby che gli rimarrà per tutta la vita». Una grande passione che il 13enne etneo proverà a coronare, nei prossimi giorni, andando a caccia dell'alloro mondiale.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews