Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Trapani-Catania 1-1, adesso è addio alla Serie B
Curiale per sperare, etnei chiudono con tre rossi

Il Trapani vola alle final four grazie al secondo pari in due gare. I granata dominano ma non chiudono la partita, consentendo ai rossazzurri di trovare il pareggio in inferiorità numerica. Finale contrassegnato dal nervosismo, col Catania che finisce in 8 uomini

Giorgio Tosto

Foto di: Eleven Sports

Foto di: Eleven Sports

Finisce a un passo dalla finalissima l'avventura del Catania ai playoff per la Serie B. Toccherà dunque al Trapani incrociare il Piacenza nella doppia sfida che sancirà la promozione in cadetteria: l'altra gara di final four vedrà invece impegnate Pisa e Triestina. Si conclude dunque in maniera amara un anno complicato per i rossazzurri, iniziato con l'illusione del ripescaggio in B e proseguito con un inizio di stagione ritardato di parecchie settimane. Il ritorno in sella di Andrea Sottil, dopo l'intermezzo targato Walter Novellino, non ha portato i frutti sperati: la permanenza nel lungo purgatorio della Lega Pro ha ormai raggiunto le cinque stagioni.

Sottil sceglie una formazione temeraria per l'assalto al Trapani. O la va o la spacca, con Aya che in difesa slitta a destra ed Esposito che trova spazio al centro. Baraye rileva Marchese a sinistra, mentre in mezzo al campo ci sono Lodi e Llama assieme, accanto a Rizzo. Manneh rileva Marotta in avanti, disegnando un tridente in cui a destra agisce Sarno e al centro Di Piazza. Tutti confermati, invece, in casa granata. Il Catania si fa vivo dopo poco più di un minuto con una girata di Di Piazza fuori, ma il centravanti era in fuorigioco. Il Trapani prende invece subito il comando delle operazioni, col classico possesso palla ormai marchio di fabbrica della squadra di Italiano: i rossazzurri provano a colpire di rimessa ma sono appannati, con Di Piazza troppo isolato e guardato a vista da Scognamiglio.

La volontà etnea sembra quella di non compromettere subito la gara, ma l'atteggiamento non paga. Al 21' c'è la fiammata di Sarno che con un guizzo si libera del marcatore e cede a Llama, autore di un bel sinistro rasoterra fuori di poco. Il vantaggio dei padroni di casa, però, è dietro l'angolo: il Trapani conquista una punizione da posizione favorevole, Taugordeau scocca un destro che sorvola la barriera e supera un non impeccabile Pisseri per la rete dell'1-0. Errore evidente del portiere, rimasto sorpreso da una traiettoria leggibile. Il naufragio rossazzurro va di pari passo con quello dell'emittente Eleven Sports che, come troppo spesso accade, va in panne facendo perdere quasi tutta la metà del primo tempo a spettatori inferociti che riversano la loro rabbia sulla pagina Facebook del canale streaming. Si contano due occasioni pericolose per Toscano e un solo guizzo del Catania, con Manneh che tira alto sulla traversa. 

Nella ripresa continuano i disservizi televisivi. Le uniche informazioni arrivano grazie agli aggiornamenti dei tabellini: Sottil si gioca un triplo cambio, con Calapai, Biagianti e Brodic dentro per l'ammonito Silvestri e i fumosi Rizzo e Manneh. Esposito viene espulso al 54': nonostante ciò, il Catania trova la forza di pareggiare col neo entrato Curiale al 69'. Mancherebbe ancora tutto il tempo per piazzare la stoccata decisiva: l'unico dato numerico che però aumenta in casa rossazzurra è quello degli espulsi. Biagianti si fa cacciare per doppia ammonizione, Calapai lo segue sotto la doccia al 90'. Emblema più rappresentativo di questa disgraziata e travagliata stagione non avrebbe potuto esserci. 

Il tabellino:

Trapani-Catania 1-1

Marcatori: 26' Taugordeau, 69' Curiale

Trapani (4-3-3): 1 Dini; 10 Costa Ferreira, 6 Scognamiglio (77' Da Silva), 5 Taugordeau, 3 Ramos (78' Di Franco); 25 Toscano, 8 Aloi, 19 Corapi; 7 Ferretti (62' Fedato), 11 Nzola, 23 Tulli. Allenatore: Italiano.

Catania (4-3-3): 12 Pisseri; 4 Aya, 5 Silvestri (46' Calapai), 28 Esposito, 17 Baraye; 18 Rizzo (46' Biagianti), 10 Lodi, 16 Llama; 7 Sarno (66' Brodic), 32 Di Piazza (66' Curiale), 19 Manneh (46' Marotta). Allenatore: Sottil.

Arbitro: Simone Sozza di Seregno

Note: ammoniti Aloi (Trapani) e Silvestri (Catania), espulsi Esposito, Biagianti e Calapai

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×