Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Stop al volantinaggio selvaggio. Arriva l'ordinanza
Le sanzioni potrebbero arrivare fino a 500 euro

Il documento necessario «per il decoro urbano» è stato firmato dal sindaco Salvo Pogliese. Impsote diverse restrizioni nella distribuzione di materiale pubblicitario. Che comunque potrà essere effettuato ma rispettando alcuni dettami. 

Redazione

Un provvedimento necessario per «proseguire in maniera rigorosa una serie politica ambientale e di decoro urbano». Sono le parole scelta dal sindaco di Catania Salvo Pogliese nell'ordinanza che, almeno nelle intenzioni, dovrebbe mettere la parola fine al volantinaggio selvaggio in città. L'obiettivo è quello di disciplinare un fenomeno che solitamente è poco incline al rispetto delle regole, con palesi episodi di abusivismo. In passato ci aveva provato anche l'ex sindaco Enzo Bianco, pure lui intenzionato a regolamentare la distribuzione di volantini pubblicitari, in modo particolare quelli consegnati brevi manu

L'ordinanza firmata da Pogliese però entrerà in vigore e a pieno regime soltanto tra due mesi. Considerando «la necessità di esaurire le scorte», si legge. Successivamente entrerà non ci saranno scusanti con il divieto di «distribuire volantini, manifesti pubblicitari e manifesti sotto le porte d'accesso, negli androni delle abitazioni private, sul parabrezza o sul lunotto delle autovetture». Stop anche a chi distribuisce materiale e biglietti omaggio in prossimità dei semafori o degli incroci stradali. Tuttavia il volantinaggio non sarà bandito in maniera totale. Sempre stando a quanto riporta l'ordinanza sindacale sarà possibile effettuarlo nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì. Ma solo utilizzando le cassette pubblicitarie dei condomini, purché quest'ultime siano chiuse «su ogni lato».

Per avere il via libera da parte delle autorità bisognerà pagare l'imposta comunale per la pubblicità e segnalare, almeno tre giorni prima, «l'itinerario per la distribuzione dei volantini». Per i trasgressori sono previste alcune sanzioni che vanno da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro. Con la possibilità di beneficiare di una sorta di sconto se il pagamento della multa avverrà entro sessanta giorni dalla contestazione della violazione. Nel mirino, stando al documento, non finiranno soltanto gli incaricati alla distribuzione ma anche le aziende che commissionano la pubblicità. Mentre sarà demandato «al corpo dei vigili urbani» il compito di fare rispettare quanto stabilito dal sindaco. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×