Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Mercatino dell'usato, proprietari riconoscono oggetti rubati

Redazione

Non abbassa la guardia la Polizia municipale di Catania che continua i controlli su tutto il territorio della città, con particolare riguardo al centro storico. Su sollecitazione del sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore Alessandro Porto, disposti dal comandante Stefano Sorbino, con il comando operativo del commissario Francesco Caccamo, ancora una volta presi di mira i posteggiatori abusivi per contrastare il fenomeno, fonte illecita e abusiva di guadagno. Ben 14 sono stati i parcheggiatori abusivi che le squadre dell’Annona hanno identificato nelle zone di piazza Carlo Alberto, corso Sicilia, Lungomare e Stazione centrale. Per tutti sono stati elevati verbali e, per tre di questi, è scattato anche l’ordine di allontanamento da parte del territorio della sezione di polizia giudiziaria. 

Sempre l’annona ha sequestrato e portato nel deposito comunale, oggetti posti in vendita nel mercatino delle pulci ubicato nei pressi nell’ex mercato ortofrutticolo. Vari oggetti sono stati riconosciuti come proventi di furto nelle ville da alcuni cittadini che si aggiravano tra i banchi di vendita. I vigili, subito intervenuti, hanno sequestrato tutto il materiale di provenienza furtiva. Chi è interessato a riconoscerlo e averne la restituzione, può contattare lo 095 7424239 - 40 della Polizia Locale Annonaria. 

Inoltre, nei pressi di piazza Duomo, due pattuglie annonarie eseguivano un sequestro di 95 paia di occhiali, particolarmente dannosi alla vista perché realizzati con materiale di scarsa qualità. Gli occhiali saranno resi inutilizzabili e conferiti alla discarica per la distruzione. Una pattuglia ambientale del reparto sicurezza urbana è intervenuta in viale Libertà, in un’area limitrofa alla biglietteria dei pullman, da dove sprigionava del fumo intenso. Sul sito i vigili notavano uno straniero che cercava di allontanarsi. Questi è stato raggiunto, fermato e condotto nella sezione di Polizia Giudiziaria del reparto. Lo straniero, che da accertamenti ulteriori risultava rifugiato, è stato denunciato a piede libero per incendio colposo dal magistrato di turno. Infine, nel centro storico sono stati verbalizzati quattro esercizi commerciali che diffondevano musica oltre l’orario consentito, cioè dopo le ore 00.30.

(Fonte: Ufficio stampa questura di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×