Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Librino, cominciano i lavori al San Teodoro Liberato
Un anno di ritardo per avere il nuovo campo d'erba

Stamattina dovrebbe aprirsi il cantiere per la sostituzione della copertura dell'area da gioco. La terra lascerà il posto a un prato sintetico su cui i rugbisti e le rugbiste potranno riprendere le loro attività. Tra 45 giorni, tempo necessario ai lavori

Giorgia Lodato

Una foto, un campo da gioco, sullo sfondo i grandi palazzi di Librino. Potrebbe essere questa, così si legge sulla pagina Facebook dei Briganti di Librino, l’ultima immagine scattata al campo San Teodoro Liberato prima della trasformazione tanto attesa: la sostituzione del manto pietroargilloso con il tappeto in erba sintetica. Un intervento che rugbisti e rugbiste catanesi aspettano da tanto tempo, più di un anno, e che, si augurano, possa attirare anche più ragazzi, ragazze e nuovi giocatori a unirsi al team.

«Salvo nuovi imprevisti», scrivono i Briganti nel post sui social. Cosa è successo fino a ora? E perché questo nuovo terreno non è stato ancora consegnato ai Briganti? «Ieri mattina mi hanno chiamato l’assessore e il responsabile del progetto comunicandomi che oggi cominciano i lavori – spiega a MeridioNews Stefano Curcuruto, presidente dell'associazione Rugby I Briganti di Librino - Sto aspettando che mi dicano l’orario in cui aprire il cancello per dare finalmente inizio alla ristrutturazione del campo».

Un tipo di lavoro per cui solitamente si impiegano circa 45 giorni, ma che in questo caso potrebbe richiedere più tempo visto che il campo va anche allargato, ma ne sarà sicuramente valsa la pena. I fondi utilizzati sono europei di un bando che risale ai tempi di Enzo Bianco. Poi c’è stata la gara di appalto e nel frattempo è cambiato il sindaco. Forse anche per questo i lavori che sarebbero dovuti iniziare lo scorso luglio si sono protratti fino a ora. «Visto che c’è la nuova stagione imminente abbiamo fatto richiesta e pare che finalmente la situazione si sia sbloccata». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×