Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Regionali, su Facebook filo diretto con Fava
In migliaia per l'idea di un editore siciliano

Ogni mattina, dalle 8.30 alle 9.30, il candidato di Sel-Idv-Fds-Verdi discute sul popolare social network con simpatizzanti, indecisi e critici. Lo spazio lo ha creato Ottavio Navarra, 47 anni, della omonima casa editrice palermitana. «Sono un grande amante della Rete, appoggio Fava e credo che oggi alla politica servano forme di comunicazione che permettano la partecipazione di tutti, dal paesino sperduto alla metropoli»

Claudia Campese

«I partiti e le istituzioni sono sempre meno frequentati dalla gente. Oggi servono nuove forme di comunicazione che permettano la partecipazione di tutti, dal paesino sperduto alla metropoli». Come Facebook. E' l'idea di Ottavio Navarra, 47 anni, della omonima casa editrice siciliana, che non nasconde le sue simpatie alle prossime elezioni regionali dell'isola: «Appoggio Claudio Fava in maniera precisa e mi sto impegnando a sostenere questo progetto». Politico ma soprattutto sociale: un gruppo su Facebook che è più di un semplice spazio di aggregazione per i sostenitori del candidato di Sel-Idv-Fds-Verdi ma un filo diretto con lo stesso Fava. Ogni mattina e per un'ora, a partire dall'inizio di questa settimana, simpatizzanti, indecisi e critici discutono con il candidato sulla pagina Con Claudio Fava presidente, liberiamo e innoviamo la Sicilia. Una iniziativa che in pochi giorni ha già più di 12mila iscritti, «solo grazie al passaparola», racconta Navarra.

L'idea non nasce per caso. «Qui in Sicilia è ancora innovativa, ma io sono un grande amante della Rete e mi piace sperimentare – spiega Navarra –Proprio Facebook può essere usato in mille modi, anche per far confrontare la gente». E per lui non è la prima volta. «L'ho già utilizzato per tante iniziative culturali e specifiche del mio lavoro». Anche questo non nuovo nell'impegno sociale e politico nel senso più vasto del termine. L'esperienza della casa editrice nasce infatti nel 2003 a Marsala e si presenta con il quotidiano free press Marsala c’è, una pubblicazione «con una chiara vocazione di impegno civile». Qualche anno dopo, nel 2007, arriva l'espansione: apre la sede di Palermo che si occupa solo di editoria, ma sempre alla maniera di Navarra. Tra le collane proposte, infatti, c'è anche Fiori di Campo, realizzata insieme all’associazione culturale Peppino Impastato e incentrata sulle esperienze di singoli e gruppi nella lotta per la legalità e contro la mafia. Nel 2008 l'adesione alla lista dei commercianti anti-racket di Addio pizzo Palermo.

Claudio Fava e Ottavio Navarra si conosco personalmente. All'idea dell'editore, racconta lui stesso, il candidato «ha risposto con disponibilità». E adesso, contenti del successo che l'iniziativa sta incontrando, stanno decidendo insieme come migliorare il gruppo. Al momento ci si incontra on line dalle 8.30 alle 9.30 del mattino. Il via lo dà Navarra, dichiarando aperto il filo diretto con Fava. «Ci sei Claudio?», chiede. E giù di commenti. Un centinaio per volta tra domande e risposte su temi come sostenibilità ambientale e sanità, ma anche opinioni sulle prime pagine dei quotidiani nazionali. «Visto il successo stiamo pensando di calibrare l'appuntamento anche su altre fasce orarie, magari serali, più comode per alcuni utenti», annuncia Navarra. Altra idea: non disperdere il dibattito scegliendo un tema specifico al giorno.

«Molti faranno una campagna elettorale tradizionale con concerti e tanti soldi – commenta Navarra – Noi impegniamo poche risorse e preferiamo puntare a iniziative dove la gente discute della propria vita, dei problemi e della quotidianità». Non solo sull'isola. Dei 22 amministratori della pagina, infatti, alcuni sono siciliani emigrati ma che «torneranno per votare - assicura l'editore - Hanno già fondato comitati a Bologna, in Puglia, Lombardia e Calabria». E intanto si tengono in contatto tramite Facebook.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews