Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Sabbia dell'Etna in Vaticano per l'Infiorata di Roma
«La nostra tecnica è unica, emozione fortissima»

Fino a domani chi passa da piazza San Pietro, nella Città del Vaticano, potrà osservare i disegni realizzati coi petali di fiori dai professionisti di tutt'Italia. Gli unici a usare materiali diversi sono stati la Pro loco e l'associazione Coriandolata di Acireale

Antonia Maria Arrabito

Durerà fino a domenica 30 giugno l'esposizione delle 15 opere realizzate da fioristi di tutta Italia in piazza San Pietro, a Roma. In occasione dell'Infiorata storica in Vaticano, organizzata dalla Pro Loco Roma e dall'Unpli (Unione Nazionale Pro Loco), l'associazione acese Coriandolata e la Pro loco di Acireale hanno realizzato sul pavimento la raffigurazione del proprio co-patrono: San Sebastiano. «La nostra arte è unica al mondo, siamo gli unici ad impiegare la sabbia vulcanica al posto dei fiori», racconta a MeridioNews la vicepresidente Valeria Castorina.

Dalle 20 del 28 giugno alle sei del mattino successivo: dieci ore e le mani di una decina di persone per realizzare con coriandoli monocromatici e sabbia dell' Etna – spediti prima del loro arrivo a Roma - il volto di San Sebastiano, amato co-patrono acese (che condivide il ruolo di protettore della città con Santa Venera). «I devoti sono molto felici e anche per noi è stata un'emozione fortissima», afferma Castorina.

Un entusiasmo che sa anche di fatica, considerato che Coriandolata nasce ufficialmente come associazione soltanto nel 2017. E porta ancora su di sé il peso di qualche pregiudizio: «Non siamo sempre accettati dagli altri. Siamo gli unici a non avere adoperato fiori in questa manifestazione. Ma la nostra tecnica non ha rivali: siamo gli unici a utilizzarla. Anche i coriandoli monocromatici sono una specialità acese esclusiva». Sei metri di lunghezza per otto di altezza, l'opera rimarrà esposta insieme alle altre fino a domani.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.