Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Acireale, mazzette di soldi in casa di pregiudicato

Redazione

Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato nell’ambito della quotidiana attività volta al contrasto di reati in materia di stupefacenti, predisposti dal Questore di Catania ha arrestato un pregiudicato acese, SCALIA Simone di anni 25, colto in flagranza di reato per detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente.

Personale della Sezione Investigativa del Commissariato Acireale, nel tardo pomeriggio di ieri, durante un controllo in un residence di edilizia popolare situato nel centro storico di Acireale, ha notato un noto pregiudicato che, alla vista della Volante si è subito defilato, palesemente infastidito dalla presenza dei poliziotti.

Pertanto, gli agenti hanno deciso di eseguire un controllo sull’uomo rinvenendo così 31 dosi di stupefacente del tipo “cocaina” confezionate in cellophane termosaldato e pronte per essere immesse nel mercato al dettaglio.

Durante le perquisizioni personale e domiciliare sono state trovate 460,00 euro indosso allo Scalia, mentre, presso l’abitazione, sotto dei mobili della camera da letto, sono state rinvenute due mazzette di denaro in contante, rispettivamente di 3000,00 e 2000,00 euro, avvolti in cellophane trasparente.

Altro denaro ammontante a 1320,00 euro è stato trovato all’interno di un armadio, mentre in un garage in uso all’arrestato veniva trovato un bilancino elettronico di precisione utilizzato per la pesatura delle dosi di stupefacente.

Il denaro è stato sequestrato in quanto ritenuto provento dell’attività illecita di spaccio e l’arrestato dopo le formalità di rito, condotto presso le camere di sicurezza della Questura di Catania in attesa dell’udienza di convalida che si terrà nell’odierna mattinata presso il Tribunale Etneo.

(Fonte: Ufficio stampa questura di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.