Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Sindaco Pogliese sempre più vicino a Fratelli d'Italia
Giovedì a Catania appuntamento con Giorgia Meloni

Il primo cittadino del capoluogo etneo, dopo avere a lungo tenuto il piede in due staffe (nell'eterna indecisione tra Lega e FdI) sembra adesso orientato verso il partito più sovranista che c'è. La cui leader l'11 luglio ha organizzato una convention allo Sheraton

Redazione

Una scelta non ancora definitiva, ma a buon punto. Il sindaco di Catania Salvo Pogliese sembra avere deciso da che parte stare dopo la fuoriuscita, in polemica, dalla sua casa in Forza Italia. Il partito Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni parrebbe avere vinto la contesa che dura da mesi con la Lega di Matteo Salvini, che pure tanto ha fatto per il capoluogo etneo. Martedì in provincia arriverà il ministro dell'Interno e leader del Carroccio, impegnato in un tour de force: Caltagirone per l'inaugurazione del nuovo commissariato e poi il Cara di Mineo per l'annunciata chiusura della struttura e il nodo al fazzoletto da sciogliere. Si era detto, giorni fa, che fosse prevista anche una visita dalle parti di Motta Sant'Anastasia e, successivamente, un incontro in prefettura al quale avrebbe fatto seguito una passeggiata, a braccetto con Pogliese, fino a Palazzo degli elefanti. Ma questa parte del programma sembra essere saltata.

Nonostante l'impegno profuso dal suo sottosegretario Stefano Candiani per salvare Catania con 475 milioni di euro a fondo perduto, in arrivo a partire dalla fine del 2019. Il decreto Crescita, insomma, potrebbe non essere bastato a convincere Pogliese. Il primo cittadino, in fondo, il piede in due staffe lo tiene dal momento esatto in cui ha annunciato di avere abbandonato la creatura di Silvio Berlusconi. In polemica aperta con il leader maximo del forzismo siciliano, Gianfranco Miccichè. Alle Europee di maggio si era tenuto perfettamente in bilico tra gli ex nordisti e i sovranisti di Meloni: qualche voto a Francesca Donato (Lega) e qualche altro a Raffaele Stancanelli (Fratelli d'Italia). Coi santini di entrambi equamente distribuiti sulla scrivania della sua segreteria politica, in via Francesco Crispi.

Giovedì Giorgia Meloni arriverà a Catania in grande spolvero. L'evento si chiama È sempre più blu, per citare quel Rino Gaetano che nell'ultimo anno, secondo quanto riportano le agenzie, è stato la colonna sonora delle iniziative organizzate da Fratelli d'Italia in giro per il Paese. Meloni sarà nel capoluogo etneo, dice una nota stampa, «per presentare nuove e importanti adesioni al partito che nelle ultime elezioni europee ha sfiorato il 7 per cento». L'appuntamento è fissato allo Sheraton di Aci Castello alle 18, l'11 luglio. E il sorriso della leader tricolore, c'è da giurarci, sarà dei più larghi: se l'adesione di Pogliese venisse confermata, sarebbe il secondo successo all'ombra dell'Etna dopo avere incassato l'assessorato regionale al Turismo, andato al catanese Manlio Messina

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.