Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Concorsone, il Ministero pubblica il bando
Test computer-based per gli aspiranti prof

Quasi 12mila posti per 160mila aspiranti insegnanti. Il cosiddetto concorsone permetterà ai fortunati che supereranno i tre esami di firmare un contratto a tempo indeterminato. Una selezione che partirà a dicembre con una prova da svolgere al pc «volta all'accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, delle competenze digitali nonché delle competenze linguistiche». E, all'orale, una simulazione di lezione

Carmen Valisano

Pubblicato il bando del tanto atteso concorsone, la selezione per titoli ed esami che coprirà «11.542 posti e cattedre di personale docente nelle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado». Nel concorso sono inclusi i posti di sostegno «risultanti vacanti e disponibili in ciascuna regione negli anni scolastici 2013/2014 e 2014/2015». Attraverso questa selezione sarà coperta la metà del fabbisogno nazionale di docenti. L'altro 50 per cento sarà alimentato dalle graduatorie ad esaurimento. Ma si parla già di 160mila aspiranti, la stragrande maggioranza dei quali andrà a ingrossare le fila del partito dei senza cattedra.

La domanda di partecipazione può essere presentata dal 6 ottobre al 7 novembre in una sola regione, ma è possibile concorrere anche per diverse classi di concorso. Requisito per la partecipazione è il possesso di almeno un'abilitazione all'insegnamento, il conseguimento della laurea prima della sessione estiva del 1999 oppure - ma solo per primarie e scuole per l'infanzia - entro l'anno scolastico 2001-2002. Sono inoltre ammessi coloro i quali rientrano nelle condizioni poste dal decreto interministeriale del 24 novembre 1998.

La domanda di partecipazione si può compilare solo online. Anche la prova di preselezione - che si svolgerà a dicembre - sarà «computer-based, unica per tutti i posti e le classi di concorso e per tutto il territorio nazionale - stabilisce il Ministero - volta all'accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, delle competenze digitali nonché delle competenze linguistiche». Si tratta di 50 quesiti ai quali rispondere correttamente in 50 minuti. Tutte le comunicazioni - a cominciare da quelle relative al superamento delle prove - avverranno via mail.

Dopo il primo scoglio, sarà la volta della prova scritta e di quella orale. Durante quest'ultima, verrà simulata una lezione di trenta minuti. Se superate con successo tutte e tre le prove, il fortunato avrà «titolo ad essere assunto con contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato».

In Sicilia i posti disponibili per la scuola dell'infanzia sono 216 (il secondo numero più alto dopo la Campania), quelli per la primaria 202. Le cattedre disponibili per la scuola secondaria sono divise in base all'ambito d'insegnamento. Si va dai sette posti per Elettronica ai 255 per le materie letterarie. Infine quello per il sostegno sono ripartiti in 19 per la scuola dell'infanzia, 18 quelli della primaria, 41 per la secondaria di primo grado e infine 20 per quella di secondo grado.

[Foto di neo2001]

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×