Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pusher lanciano droga all'urlo: «I vàddia, i vàddia!»

Redazione

I carabinieri della compagnia di Catania piazza Dante hanno arrestato nella flagranza i catanesi Santo Musumeci di 27 anni, Sebastiano Scalia di 23 anni e Marco Aiello di 22 anni, poiché tutti ritenuti responsabili del concorso in spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Si erano piazzati all’angolo tra le vie Pozzo Mulino e Croce dove, con ruoli ben definiti, accoglievano i loro clienti.

Marco Aiello

Santo Musumeci

Sebastiano Scalia

Questo è quanto osservato dai militari del nucleo operativo che decidendo di intervenire, per porre fine all’attività illecita, sono stati avvistati dal 27enne il quale, lanciando un urlo in tipico dialetto catanese «I vàddia, i vàddia! (le guardie, le guardie)», ha allertato i complici che, immediatamente, hanno lanciato a distanza lungo via Pozzo Mulino un oggetto. 

Bloccati i tre soggetti, i carabinieri si sono impegnati nella ricerca dell’oggetto misterioso, trovato poco dopo sotto una macchina in sosta, risultato essere una custodia per occhiali contenente all’interno circa 50 grammi di cocaina e 40 grammi di crack. La droga è stata sequestrata, mentre gli arrestati, in attesa della direttissima, sono stati relegati agli arresti domiciliari.

(Fonte: Comando provinciale carabinieri di Catania) 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews