Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Vietato fare il bagno da Aci Trezza ad Aci Castello
Batteri fecali in mare: il Comune emette ordinanza

Troppo alto il livello di inquinamento nel braccio fra i Faraglioni e il porticciolo castellese. Le analisi condotte dall'Asp hanno imposto il provvedimento restrittivo, ma lo stop è temporaneo e si confida nel rapido rientro delle anomalie dell'acqua

Francesco Vasta

Foto di: Barbara Distefano

Foto di: Barbara Distefano

«Eravamo al sole, ma di colpo abbiamo visto arrivare i vigili che hanno affisso un cartello. Ci hanno detto che non potevamo più farci il bagno». Poche battute da un bagnante scolpiscono il fatto che da ieri, ad Aci Castello, ha monopolizzato l'attenzione. Il sindaco Carmelo Scandurra ha emesso un'ordinanza che vieta temporaneamente la balneazione nel braccio di mare fra i faraglioni di Aci Trezza e il porticciolo di Aci Castello. Un provvedimento approntato dopo una nota inviata al Comune dall'Asp di Catania. Le periodiche analisi delle acque, condotte dall'Unità operativa di Igiene pubblica, non hanno dato stavolta un buon esito: troppo alti i livelli di batteri fecali nel mare, e dunque stop ai bagni nella Riviera dei Ciclopi.

Sia dall'Asp che dal municipio castellese arrivano però inviti alla calma. Il divieto è appunto temporaneo perché le anomalie nei rilevamenti potrebbero rientrare. «Può succedere che in alcuni periodi dell'anno i valori non diano garanzie per la balneabilità - dice il primo cittadino a MeridioNews - e da noi questa circostanza si verifica a ogni stagione». Scandurra insomma allarga le braccia e chiede un po' di pazienza: «I controlli saranno ripetuti a stretto giro e presto si potrebbe tornare alla normalità, ma il divieto è nell'interesse di tutti e va rispettato». Dall'Asp, intanto, fanno sapere che un secondo campionamento è stato già compiuto stamane mentre un ulteriore prelievo avverrà la prossima settimana. Qualora arrivasse un esito favorevole, l'ordinanza potrà essere subito revocata.

«Gli scarichi nel nostro mare - prosegue il sindaco - sono limitati a quelli che conosciamo tutti, non ce ne risultano altri. Mi auguro che il nuovo collettore fognario risolva ogni problema e infatti abbiamo voluto accelerare. Per la prima volta, a differenza del passato non abbiamo sospeso i lavori nel periodo estivo».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.