Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Incendio Playa, sopralluogo del presidente Musumeci

Redazione

Sopralluogo del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, alla Playa di Catania nei luoghi distrutti dall'incendio di alcuni giorni fa. Ad accompagnarlo il capo della Protezione civile regionale Calogero Foti, l'ingegnere Giovanni Spampinato, responsabile della Protezione civile della Sicilia orientale e il colonnello del Corpo forestale della Regione, Luca Ferlito.

Dopo aver visitato le aree devastate dal rogo, Musumeci ha voluto incontrare Ignazio Ragusa, presidente regionale del Sindacato italiano balneari di Confcommercio, per fare il punto della situazione e determinare le strategie per scongiurare il ripetersi di simili sciagure.

"Verificheremo - ha detto il presidente della Regione - se ci sono le condizioni per chiedere lo stato di emergenza. Serve, comunque, un nuovo senso civico da parte delle istituzioni locali e dei privati. Pulire le aree a verde o incolte e creare i viali tagliafuoco è dovere di ciascuno per una seria attività di prevenzione. Il boschetto della Playa, in particolare, deve essere riqualificato. Ci vorranno alcuni anni, ma bisogna cominciare subito: ne parlerò col sindaco di Catania".

È stata evidenziata la mancanza, finora, di un coordinamento tra tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti in quell’area. Il coordinamento sarà assunto, per disposizione del presidente Musumeci, dalla Protezione civile regionale, che nei prossimi giorni terrà una prima riunione programmatica nel Palazzo della Regione di Catania. Al termine dell’incontro, Musumeci ha dichiarato: “La presenza di un grande aeroporto, di aree boschive incolte, dì un’alta concentrazione di bagnanti, di numerose strutture balneari essenzialmente infiammabili, di un’unica arteria stradale senza vie di fuga collaterali, peraltro appesantita da migliaia di automobili posteggiate sul sedime stradale, impone l'immediata redazione di un Piano di previsione e prevenzione del rischio incendi. Se quanto accaduto mercoledì si fosse verificato di domenica il bilancio sarebbe stato ben diverso”.

(Fonte: portavoce presidente della Regione siciliana)

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×