Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Al viale Vittorio Veneto la «rivoluzione» che non piace
«Il traffico sta peggiorando». Ma il Comune non molla

«Prima le macchine avevano due corsie per senso di marcia, adesso solo una». Non solo le lamentele dei commercianti: il nuovo corridoio del Brt lungo l'affollata arteria non farebbe che congestionare ancor di più la viabilità, dicono i residenti

Redazione

«Non voglio più sentirmi dare dell'incivile, lasciamo che completino tutto e poi loro stessi si accorgeranno di quello che hanno combinato». Il grido di battaglia di un panettiere di viale Vittorio Veneto somiglia all'attesa sul fiume di colui che, prima o poi, vedrà passare il cadavere del nemico. Che, in questo caso, sarebbe l'amministrazione comunale di Catania e il «colpo di mano» della nuova corsia riservata ai bus al centro dello stradone e non più sul lato est. La ribattezzata «rivoluzione» viaria lungo l'importante arteria a nord-est della città ha già un bilancio salato: due incidenti e i più classici nervi a fior di pelle. Ok alla mobilità sostenibile, ok ai mezzi pubblici, ma non nel mio cortile (sindrome nimby, la chiamerebbe qualcuno: not in my backyard). Almeno: questo sembrerebbero dire residenti ed esercenti sulle barricate. O meglio, sui cordoli installati dall'altezza di via D'Annunzio a salire fino a piazza Michelangelo. Poi due corsie per i due sensi di marcia per le auto, e accanto ai marciapiedi le odiate strisce blu ritinteggiate fresche.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×