Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Fondachello, la strana creatura che invade il mare
«Con le meduse non c'entra, è parente vertebrati»

Un animale gelatinoso e trasparente, dalla forma irregolare, con una macchia rotonda marrone. Da una decina di giorni sono diverse le segnalazioni che arrivano dalle spiagge della zona orientale della Sicilia: si tratta della Salpa maxima, cordato viviparo

Marta Silvestre

Foto di: Simona Ciranna

Foto di: Simona Ciranna

Una creatura gelatinosa e trasparente, dalla forma irregolare, con una macchia rotonda di colore marrone a una delle estremità. Da una decina di giorni sono diverse le segnalazioni di questo animale spiaggiato in varie zone della Sicilia orientale. Le più numerose arrivano da Fondachello, frazione balneare di Mascali. L'aspetto, però, non deve trarre in inganno. «Molti li scambiano per meduse ma, in realtà, questo animale è una Salpa maxima spiega a MeridioNews la biologa marina Oleana Olga Prato - Una specie molto lontana dalle meduse che, volendo estremizzare, è addirittura più simile agli esseri umani».  

Un insolito animale che sarebbe, dunque, lontano parente dei vertebrati. La salpa, infatti, è un tunicato dotato come noi di un asse corporeo interno che resta, però, allo stadio embrionale. Altra caratteristica che rende le salpe più vicine agli umani è che questi cordati sono vivipari. Come accade per gli umani, l'embrione resta dentro il corpo materno che continua a nutrirlo fino alla nascita da una placenta che mette in comunicazione i vasi sanguigni di madre e figlio. Anche le salpe poi partoriscono un unico figlio molto grande.

«È un animale filtratore innocuo, non pericoloso né urticante - illustra Prato - Vivono comunemente nei nostri mari e sono indicatori di acque pulite. Non è comune vederli perché si lasciano trasportare dalle correnti e anche perché sono trasparenti. Si nutrono di microscopiche alghe per filtrazione d'acqua marina e - conclude la biologa - potrebbero proliferare eccessivamente in acque ricche di sostanze nutritive per la conseguente proliferazione di microalghe». Forse è questo, allora, il motivo di questa temporanea inoffensiva invasione.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews