Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Volley, Olanda-Italia 0-3: le voci dopo il trionfo
Mazzanti: «Sono felice: vittoria non scontata»

L'Italia travolge l'Olanda al termine di una partita perfetta, staccando il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020. L'allenatore delle azzurre Davide Mazzanti è al settimo cielo: «Le nostre rivali non hanno mai mollato: adesso possiamo preparare i Giochi al meglio»

Giorgio Tosto

Una vittoria dal sapore speciale, in un luogo speciale. La bolgia del PalaCatania ha scandito e accompagnato ogni colpo vincente dell'Italvolley femminile che, dopo il 3-0 di questa sera contro l'Olanda, stacca l'ambito biglietto per le Olimpiadi del prossimo anno in GiapponeUn successo agevole oltre ogni previsione, ottenuto contro la seconda forza del ranking mondiale e al termine di un girone in cui l'Italia non ha lasciato neanche un set alle avversarie.

Davide Mazzanti, allenatore delle azzurre, sottolinea come le sue atlete siano state brave a non concedere mai il fianco alle avversarie nei momenti topici della partita: nelle lotte punto a punto, soprattutto in occasione del terzo set, l'Italia non ha mai concesso all'Olanda il punto del sorpasso. «Le ragazze sono state davvero brave. Dopo la Nations League - ammette il mister dell'Italia - eravamo in un momento difficile. Pian piano però siam tornati a fare bene, avendo pazienza anche quando le cose non riuscivano per il meglio. L'Olanda ci ha messo in difficoltà grazie a una grande difesa in alcune parti della partita: non è stato facile - ribadisce Mazzanti - trovare le giuste contromisure ai loro cambiamenti tattici. Le nostre avversarie non hanno mai mollato, ma ora sono felice: ci tenevo a finire questo ciclo al meglio. Le Olimpiadi - conclude il tecnico - non sono scontate: adesso riposeremo a gennaio e le prepareremo al meglio». 

La protagonista più attesa non ha deluso, dimostrandosi una grande campionessa proprio nella serata più importante. Paola Egonu è stata top scorer dell'incontro con 27 punti messi a referto, in un crescendo costante. «Sono senza parole - dice in zona mista al termine della gara - e molto emozionata. Adesso dobbiamo pensare all'Europeo e quindi ai Giochi Olimpici». Stasera si è compiuta una vera e propria vendetta sportiva: «Agli scorsi campionati europei - ricorda Egonu - proprio l'Olanda ci ha mandato a casa: questa cosa ci è rimasta dentro. Ora torniamo a casa e stacchiamo la testa, per poi ripartire al massimo». Le Olimpiadi, ovviamente, saranno una lotteria: «Non penso proprio - conclude l'atleta - che saremo favorite».

Ofelia Malinov e Miriam Sylla hanno messo la loro firma sulla vittoria mettendo a referto 2 e 8 punti. La palleggiatrice di origine bulgara ha ammesso una parziale sorpresa in merito al risultato finale. «È andata meglio di come ci attendevamo. Sapevamo di avere davanti una grande squadra, ma abbiamo sempre avuto la meglio noi. Abbiamo controllato il gioco - aggiunge Malinov - rimanendo umili e con la voglia di dimostrare che nulla ci fosse dovuto». La palermitana (di nascita) Sylla sottolinea quella che è stata la ricetta vincente: «Ci abbiamo messo entusiasmo, emozione e voglia di vincere: non abbiamo lasciato tregua alle nostre avversarie. Il pubblico - interviene Sylla - ha dato calore sin dall'entrata in campo, esultando e incitandoci sempre: ci ha aiutato molto». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews