Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

La sartoria dei vestiti «per ricucire il tessuto sociale»
A San Cristoforo una collezione ispirata ai giocolieri

Al centro sociale Midulla si parte dal cucito per aggregare mani e competenze. «È un quartiere pieno di saperi da trasmettere», racconta a Meridionews la fondatrice della Sartoria Sociale alle prese con la prima collezione ispirata al festival Ursino Buskers

Donne riunite in un cortile e macchine da cucire nelle loro case. È questo che la stilista  Amelia Alessia Cristaldi ha visto quando ha rivolto lo sguardo al quartiere San Cristoforo. Uno spaccato di vita quotidiana che l'ha spinta a proporre un corso di cucito alle donne del luogo tramite il centro sociale Midulla. «Affacciandomi dentro quei palazzi - dice a MeridioNews - le ho viste stare tutte insieme. E ho immaginato che quelle case contenessero non solo macchine da cucire ma anche preziosi saperi». È nata così la Sartoria sociale Midulla, oggi alle prese con la prima collezione, ispirata agli artisti di strada e presentata in anteprima alla seconda festa di autofinanziamento dell’Ursino Buskers.

Cinque i capi che saranno in mostra domani 7 agosto al Castello Ursino, mentre per gli altri occorrerà attendere lo svolgimento dell'Ursino Buskers. «In tutto saranno una quindicina - prosegue Cristaldi - Ma è la prima volta che presentiamo una collezione di capi commerciabili, con la speranza di ricevere ordinazioni e richieste di acquisto». Il collegamento con l'evento di giocoleria non è casuale. «Stiamo lavorando a capi che si ispirano al mondo degli artisti di strada e che, quindi, consentano determinati movimenti. Ma non si tratta di costumi di scena, bensì di indumenti per il quotidiano, che faremo indossare sia a donne che a bambini».

La collaborazione con la performance di strada non è nuova, la sartoria sociale ha già realizzato alcuni costumi un anno fa. La crescita del progetto è stata graduale. «L'ho proposto al centro Midulla poco più di un anno fa ma, inizialmente, abbiamo incontrato la diffidenza della gente del luogo», racconta Cristaldi. Da lì l'idea di un appuntamento fisso in strada. «Ogni venerdì mattina siamo a San Cristoforo e cucendo per strada siamo riusciti ad attirare l'attenzione e la curiosità delle donne che ci chiedevano informazioni e che poi si sono iscritte al corso».

Parola d'ordine: «Imparare facendo. Questo lo spirito con cui le nostre donne si sono messe in gioco realizzando le prime creazioni». Le ambizioni del progetto non si limitano all'aspetto ricreativo. La sartoria sociale vuole creare lavoro. «Al momento, ci finanziamo con il fondo della associazione, creata a sua volta con i proventi ottenuti grazie alla collaborazione con la costumista Isabella Rizza, che ci ha consentito di esportare il nostro lavoro fino a Roma, commissionandoci abiti e pagandone i tessuti. Con la nostra prima collezione speriamo di fare il grande salto: vendere i capi e consentire alle nostre donne di iniziare a guadagnare», conclude.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews