Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

La secchiata d'acqua addosso alla donna sulla panca
Parroco: «Bulli che se la prendono con i più deboli»

Il video «dell'inqualificabile atto» è stato girato a Paternò. In difesa della vittima, dopo la gazzarra sui social, sono accorsi la Caritas e il sindaco Nino Naso, promettendo di scovare i colpevoli del «gesto imbecille». L'appello di don Chirieleison. Guarda il video

Salvatore Caruso

Un video diventato virale in pochi giorni. I protagonisti sono dei giovani a bordo di uno scooter che lanciano un gavettone addosso a una signora seduta su una panchina in via Vittorio Emanuele a Paternò, davanti al piazzale d’ingresso di villa Moncada

A denunciare quanto subito dalla donna - già nota ai servizi sociali del Comune - è padre Nunzio Chirieleison, parroco della chiesa del Sacro Cuore e presidente della Caritas vicariale, che ha espresso solidarietà alla signora e ha condannato «fermamente questi atti, inqualificabili, di bullismo e di stupidità». Nella ricostruzione del gesto che sta suscitando sgomento sui social network e fra i cittadini, il sacerdote ha sottolineato che si tratta di una signora «che vive in una situazione di degrado e di esclusione sociale».

Quando viene presa di mira, la donna è seduta su una panchina e, all'arrivo del gavettone, non si accorge di essere ripresa alle sue spalle. Fra gli sghignazzi di quello che don Chirieleison ha definito «un valente giovane» molto probabilmente consapevole dello scherzo di cattivo gusto in corso. Improvvisamente, da una curva, sbuca un motorino con due giovani in sella, uno dei quali rovescia al volo tutta l'acqua di un secchio addosso alla signora, colpita in pieno. 

«All'inizio del video si può pensare a una bravata di qualche buontempone - continua il presidente della Caritas - ma, subito dopo, è evidente la premeditazione e la minuziosa preparazione. Così come altrettanto evidente appare la scelta mirata della vittima da colpire». Un video che sembra fatto ad hoc anche perché, mentre la signora è zuppa di acqua, il giovane che fa le riprese con il proprio cellulare si avvicina e «fa alla donna una sorta di intervista», fa notare padre Nunzio. 

Il timore della Caritas è che possa esserci un seguito al gesto del gavettone che potrebbe manifestarsi «in azioni ancora più gravi e pericolose». È per questo che il parroco del Sacro cuore rivolge un appello a cittadini, istituzioni e a tutto il volontariato sociale di «fare fronte comune per non abbassare la guardia e contrastare efficacemente l'affermarsi, anche nella nostra comunità cittadina, di quella cultura dello scarto, che pesantemente offende e compromette la dignità delle persone più deboli e indifese, particolarmente dei bambini, degli anziani e delle persone psicologicamente labili». 

Sulla vicenda il sindaco Nino Naso si sarebbe coordinato con gli agenti della polizia municipale per individuare e identificare gli autori di «un gesto imbecille. Siamo vigili sulla vicenda - assicura il primo cittadino - e non con gli occhi chiusi. Molte associazioni si sono mosse e anche semplici cittadini privati hanno mostrato solidarietà alla signora per quanto accaduto». Sull'episodio stanno indagando i carabinieri del comando stazione di Paternò.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews