Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Acireale, revocato il divieto di balneazione a Stazzo
Alì: «Pericolo rientrato ma resta nodo depurazione»

L’Asp, dopo avere disposto l'interdizione in un tratto della costa della frazione marinara, ha svolto altre analisi in cui è emerso che il valore degli enterococchi è tornato nei parametri. Ma, secondo il sindaco, bisogna correre ai ripari per eliminare i rischi

Carmelo Lombardo

Foto di: Città di Acireale - pagina Facebook

Foto di: Città di Acireale - pagina Facebook

Revocata l’ordinanza di divieto di balneazione a Stazzo. La decisione, arrivata stamane, è stata resa pubblica dal sindaco Acireale Stefano Alì, dopo che il 10 agosto scorso l’Asp aveva disposto lo stop per i bagnanti della frazione marinara acese, nel tratto marino che va dal porto fino a via Ribera a causa di una elevata presenza di enterococchi nelle acque

Da un successivo esame delle acque effettuato ieri, gli esperti hanno comunicato al Comune di Acireale che il valore dei batteri si è stabilizzato. Gli amanti della costa acese e i tanti residenti del litorale possono quindi tornare tranquillamente a godersi i giorni ferragostani, ma a sentire il primo cittadino il pericolo dell’inquinamento delle acque rimane e c’è il bisogno urgente di un sistema fognario e di depurazione.

«Gli esami sono stati svolti tre giorni dopo l’ordinanza di divieto - afferma Alì a MeridioNews - Il pericolo è stato superato, ma è necessario portare avanti i progetti per i depuratori e un sistema fognario». L’amministrazione pentastellata ha presentato i progetti in Consiglio comunale già lo scorso anno, ma le iniziative hanno destato perplessità ad alcuni Comuni limitrofi a causa dei possibili rischi di inquinamento del territorio. 

«A maggio è già stata fatta una conferenza dei servizi, adesso il progetto per i depuratori è in fase preliminare - continua Alì - Tutto è in mano al commissario per la depurazione delle acque Enrico Rolle. Gli esperti stanno cercando delle soluzioni diverse rispetto a quanto prospettato all'inizio perché il percorso per i depuratori sia sostenibile, con un carico minore per Acireale».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews