Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Fuga spericolata in auto tra le vie del centro storico
Arrestati tre giovani per lesioni e guida da ubriachi

La polizia li ha notati mentre, fermi con una macchina con targa straniera, parlavano con una prostituta. Al tentativo di controllo, però, Kevin e Valentino Sbriglione e Marco Virzì sono scappati, dando vita a un pericoloso inseguimento. È successo ieri

Redazione

Centocinquanta chilometri orari in piazza Paolo Borsellino (ex piazza Alcalà). Basta questo dato, diffuso dalla questura di Catania, per descrivere la corsa spericolata in automobile che tre giovani originari di Caltagirone avrebbero avviato per sfuggire a un controllo di polizia. Kevin e Valentino Sbriglione (rispettivamente classe 1998 e 1992) e Marco Virzì (classe 1991), tutti del Calatino, sono stati arrestati ieri sera per i reati di violenza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, nonché denunciati per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e in stato di ebbrezza, riciclaggio e porto abusivo di oggetti atti a offendere.

Kevin Sbriglione

Valentino Sbriglione

Marco Virzì

La storia comincia nella serata di ieri: una pattuglia, passando da via VI aprile, avrebbe notato un'autovettura con targa straniera e a bordo tre persone, che parlavano con una prostituta. Gli agenti così decidono di fare un controllo, segnalando l'alt con i fari. Il conducente del veicolo, però, avrebbe accelerato, andando in direzione di corso Martiri della libertà. Un'inversione dopo l'altra, l'automobile in fuga sarebbe arrivata a grande velocità nelle stradine del centro, in un orario in cui erano piene di pedoni e passanti.

L'inseguimento è durato diversi chilometri ed è finito solo nei pressi di piazza Alcalà: dopo avere divelto la sbarra del parcheggio Amt della pescheria, l'automobile si è schiantata contro un muro di recinzione in via Officine ferroviarie. Nonostante l'impatto, i tre hanno tentato di allontanarsi a piedi e uno di loro si è opposto all'arresto, ingaggiando una violenza colluttazione con un poliziotto. Quest'ultimo si è ferito alla mano e gli è stata data una prognosi di dieci giorni. I tre, invece, sono stati arrestati: avevano tutti precedenti di polizia e sono stati trattenuti negli uffici della questura in attesa del processo per direttissima.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews