Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Operazione Callicari a Biancavilla, quattro in manette
Una coppia gestiva lo smercio di cocaina e marijuana

Al vertice della banda ci sarebbe stato Vincenzo Pellegriti, affiancato dalla compagna Alessandra Greco. La donna lo avrebbe sostituito in diverse occasioni. I punti in cui vendere la droga venivano indicati utilizzando dei nomi in codice. Guarda le foto

Redazione

Da un lato Vincenzo Pellegriti e dall'altro Alessandra Greco. Sarebbero stati loro due, ufficialmente conviventi, a tenere in mano l'organizzazione di una piazza di spaccio a Biancavilla. I particolari emergono grazie all'operazione Callicari, portata a termine dai carabinieri su delega della procura di Catania. L'ordinanza di custodia cautelare oltre alla coppia riguarda Paolo Battiati, già detenuto nel carcere di Enna, e Antonino Galvagno, anche lui recluso ma nel penitenziario di Caltagirone. I quattro sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Alessandra Greco

Paolo Battiati

Vincenzo Pellegriti

Antonio Galvagno

La vendita di marijuana e cocaina, finita sotto la lente d'ingrandimento nel periodo compreso tra giugno 2017 e aprile 2018, avrebbe avuto come promotore proprio Pellegriti. All'epoca dei fatti sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. La banda, come ricostruito attraverso le intercettazioni delle forze dell'ordine, utilizzava alcuni nomi in codice per indicare alcuni punti per la vendita della droga. La «porta di legno» era un piccolo stabile nei pressi della stazione ferroviaria, «il muretto» corrispondeva a una zona tra via Gian Battista Vico e via Dusmet. C'erano poi «le scale», cioè quelle di via Parma, e «la villa rosa» per indicare un giardinetto in via Campi Elisei, nei pressi di via Carducci.

Secondo gli investigatori indispensabile sarebbe stata anche la figura della compagna di Pellegriti. La donna avrebbe agito da vera e propria spalla del sorvegliato speciale, riuscendo anche a prendere il comando della banda in assenza del convivente. Durante l'indagine sono stati arrestati anche dieci pusher e sequestrati due chilogrammi di marijuana e 100 grammi di cocaina. Per Pellegriti e Greco si sono aperte le porte della casa circondariale di piazza Lanza, a Catania. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews