Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania, non sorprende il voto in provincia
La mappa delle preferenze per ogni Comune

Nel capoluogo etneo, al contrario di altre zone dell'isola, i trend elettorali delle passate consultazioni vengono confermati anche dalle ultime preferenze per i candidati presidente della regione Sicilia. Secondo le previsioni, il catanese Nello Musumeci è il candidato preferito in quasi tutti i Comuni. Ma Rosario Crocetta, primo ad Adrano, Caltagirone, Misterbianco e Riposto, lo segue a brevissima distanza. Pessimi risultati invece per Giovanna Marano, battuta persino nella rossa Palagonia. Guarda la mappa interattiva

Leandro Perrotta

Nel sistema elettorale regionale, con i voti di lista ripartiti per collegi provinciali, solitamente si ignora il dato relativo ai singoli Comuni. Che è invece particolarmente interessante per la provincia di Catania, dove uno dei principali candidati in corsa per la presidenza, Nello Musumeci, è nato e ha già governato come presidente provinciale. Il candidato Pdl, prevedibilmente, vince in quasi tutta la provincia, con una percentuale altissima - il 67 per cento - nel suo paese di nascita Militello in Val Di Catania. Ma in generale il vantaggio sul vincitore Rosario Crocetta si è mantenuto su pochissimi punti percentuali.

Il candidato Pd, nuovo governatore regionale, ha vinto nei Comuni di Adrano, Caltagirone, Misterbianco Fiumefreddo e Riposto, ma Musumeci si è imposto sull'avversario anche nella rossa Palagonia. Nella città del sindaco Valerio Marletta, esponente di Rifondazione comunista, la candidata più a sinistra, Giovanna Marano, ha ricevuto una delle percentuali più alte in Sicilia, ben l'11, 95 per cento, ma è stata battuta persino da Gianfranco Micciché con il 18 per cento. E la distanza dal 38 per cento di Musumeci è abissale. A pochi chilometri, a Mineo, Giovanna Marano non è nemmeno tra i primi cinque, caso quasi unico in Sicilia. A sopravanzarla, sono sia Cateno De Luca, con oltre il 5 per cento, che Mariano Ferro, con il 2,9. Poche le novità nel resto della provincia.

[HTML1]

A Caltagirone il voto in favore di Crocetta era prevedibile dopo le due passate amministrazioni proprio in quota Pd, così come a Misterbianco dove è da poco tornato un sindaco della stessa area, Nino Di Guardo. E nessuna novità arriva nemmeno per l'Mpa-Partito dei Siciliani di Lombardo, con il candidato palermitano Micciché che si tiene sempre ben sopra il 10 per cento - fa eccezione la già citata Militello -, esattamente come il grillino Cancelleri, sopra il 24 per cento a Tremestieri etneo e davanti a Crocetta per una manciata di voti a San Giovanni La Punta, ma sempre dietro ai due big negli altri grandi Comuni. Chiude l'elenco una piccola stranezza in zona Ionia: se a Riposto il voto è per Crocetta, nella confinante Giarre si preferisce Musumeci.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Il processo Iblis tra mafia, politica e impenditoria

La cronaca di tutte le udienze, gli approfondimenti e gli stralci dal troncone principale con il rito ordinario del procedimento sulle collusioni politico-affaristico-mafiose nel Catanese

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×