Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania, non sorprende il voto in provincia
La mappa delle preferenze per ogni Comune

Nel capoluogo etneo, al contrario di altre zone dell'isola, i trend elettorali delle passate consultazioni vengono confermati anche dalle ultime preferenze per i candidati presidente della regione Sicilia. Secondo le previsioni, il catanese Nello Musumeci è il candidato preferito in quasi tutti i Comuni. Ma Rosario Crocetta, primo ad Adrano, Caltagirone, Misterbianco e Riposto, lo segue a brevissima distanza. Pessimi risultati invece per Giovanna Marano, battuta persino nella rossa Palagonia. Guarda la mappa interattiva

Leandro Perrotta

Nel sistema elettorale regionale, con i voti di lista ripartiti per collegi provinciali, solitamente si ignora il dato relativo ai singoli Comuni. Che è invece particolarmente interessante per la provincia di Catania, dove uno dei principali candidati in corsa per la presidenza, Nello Musumeci, è nato e ha già governato come presidente provinciale. Il candidato Pdl, prevedibilmente, vince in quasi tutta la provincia, con una percentuale altissima - il 67 per cento - nel suo paese di nascita Militello in Val Di Catania. Ma in generale il vantaggio sul vincitore Rosario Crocetta si è mantenuto su pochissimi punti percentuali.

Il candidato Pd, nuovo governatore regionale, ha vinto nei Comuni di Adrano, Caltagirone, Misterbianco Fiumefreddo e Riposto, ma Musumeci si è imposto sull'avversario anche nella rossa Palagonia. Nella città del sindaco Valerio Marletta, esponente di Rifondazione comunista, la candidata più a sinistra, Giovanna Marano, ha ricevuto una delle percentuali più alte in Sicilia, ben l'11, 95 per cento, ma è stata battuta persino da Gianfranco Micciché con il 18 per cento. E la distanza dal 38 per cento di Musumeci è abissale. A pochi chilometri, a Mineo, Giovanna Marano non è nemmeno tra i primi cinque, caso quasi unico in Sicilia. A sopravanzarla, sono sia Cateno De Luca, con oltre il 5 per cento, che Mariano Ferro, con il 2,9. Poche le novità nel resto della provincia.

[HTML1]

A Caltagirone il voto in favore di Crocetta era prevedibile dopo le due passate amministrazioni proprio in quota Pd, così come a Misterbianco dove è da poco tornato un sindaco della stessa area, Nino Di Guardo. E nessuna novità arriva nemmeno per l'Mpa-Partito dei Siciliani di Lombardo, con il candidato palermitano Micciché che si tiene sempre ben sopra il 10 per cento - fa eccezione la già citata Militello -, esattamente come il grillino Cancelleri, sopra il 24 per cento a Tremestieri etneo e davanti a Crocetta per una manciata di voti a San Giovanni La Punta, ma sempre dietro ai due big negli altri grandi Comuni. Chiude l'elenco una piccola stranezza in zona Ionia: se a Riposto il voto è per Crocetta, nella confinante Giarre si preferisce Musumeci.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews