Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Si affaccia al balcone e spara a un operaio della Cmc
Con pistola ad aria compressa, al cantiere della metro

Secondo quanto denuncia il sindacato Uil, il colpo è stato esploso in via Palermo da un uomo, affacciato al balcone di casa assieme a un bambino. La vittima è stata medicata al pronto soccorso dell'ospedale Garibaldi vecchio

Redazione

Foto di: Luisa Santangelo

Foto di: Luisa Santangelo

Un operaio della "Cmc" in servizio domenica pomeriggio in un cantiere della Metropolitana di Catania è stato ferito alla schiena, in modo fortunatamente lieve, da un colpo d'arma da fuoco. La polizia intervenuta immagina possa essere stato un pallino esploso verosimilmente da un'arma ad aria compressa. 

Stando alla denuncia del lavoratore, il colpo è stato esploso in via Palermo da un uomo, affacciato al balcone di casa assieme a un bambino. La vittima è stata medicata al Pronto soccorso dell'ospedale "Garibaldi vecchio" e dimessa con una prognosi di 3 giorni “salvo complicazioni”. 

I segretari generali di Uil e Feneal-Uil Catania Enza Meli e Nino Potenza, che si sono subito messi in contatto con il lavoratore, commentano: "Sin dalle prime ore dell'accaduto siamo rimasti in contatto con l'operaio edile, al quale abbiamo espresso concreta solidarietà assicurandogli massima assistenza tramite la rete di servizi Uil e le strutture dell'organizzazione di categoria Feneal. Riteniamo doveroso ringraziare le forze dell'ordine per l'attività di accertamento dei fatti che é stata prontamente avviata". 

"Siamo sicuri - concludono Enza Meli e Nino Potenza - che verrà fatta luce su questo episodio, certamente inquietante per la sua dinamica. Se qualcuno dal balcone della propria abitazione spara per gioco (?!) o per chissà quale altro folle motivo su operai al lavoro in un cantiere, il fatto non può essere sottaciuto e non è meno grave solo perché non ha avuto esiti peggiori. Rivendichiamo tutele e sicurezza per i lavoratori, sempre e comunque. Ancor più se impegnati giorno e notte, festivi e feriali, a realizzare un'infrastruttura di straordinaria importanza in un cantiere che forse infastidisce qualcuno ma è prezioso per la collettività”.

(Fonte: sindacato Uil)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews