Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Scuola Cannizzaro a pezzi, l'odissea degli studenti
«Palestre e sesto piano off limits, classi accorpate»

In via Pisacane gli iscritti sono in agitazione fin dai giorni dell'inizio delle lezioni. Colpa delle infiltrazioni che paiono irrisolvibili negli impianti sportivi e della difficile situazione di varie parti dell'edificio. Parla il rappresentante studentesco Giuseppe Ferlauto

Gabriele Patti

Foto di: itiscannizzaro.gov.it

Foto di: itiscannizzaro.gov.it

«Loro dicono che non ci sono soldi, ma è anche vero che sono stati sbloccati tanti finanziamenti per l’edilizia scolastica. Per noi niente oppure li hanno spesi male?». Giuseppe Ferlauto, rappresentante degli studenti all’Istituto tecnico industriale S. Cannizzaro di Catania, commenta con queste parole lo stato di inagibilità in cui verserebbero parti del plesso scolastico di via Pisacane. A sentire gli studenti, sembrerebbe che l’inagibilità persista per l’intero sesto piano dell'edificio, parte del secondo, entrambe le palestre, mezzo atrio e diverse laboratori. Una situazione che avrebbe già causato spiacevoli inconvenienti, come alcuni distacchi che in estate avrebbero interessato porzioni di copertura.

«Ci sono tante zone che sono inagibili - prosegue lo studente - e addirittura una palestra è inagibile da tre anni». Ferlauto si sofferma e racconta che «Lì il problema attiene alle cospicue e costanti infiltrazioni d’acqua che riducevano la palestra in un lago». L’anno scorso si era proceduto a un primo intervento di manutenzione che si pensava potesse risolvere definitivamente il problema, ma così non è stato. «Nell’edificio – prosegue - mancava la guaina protettiva esterna, e questo provocava ingenti infiltrazioni». Quando poi agosto sarebbero stati compiuti dei sopralluoghi, si sarebbe scoperto che «forse la guaina è stata posizionata senza rimuovere le cause dell'infiltrazione». Dunque intervento servito a poco o nulla. «Hanno solo peggiorato la situazione» attacca Ferlauto, in stato d'agitazione assieme a studenti con l'avallo, dicono loro, di preside e corpo docente. Fin dall'inizio delle lezioni sono state organizzate delle proteste, anche davanti l’ingresso del plesso scolastico: «Stiamo inseguendo la Città metropolitana da anni» (ente competente per la manutenzione della scuola, ndr).

Ancora più grave la chiusura del sesto piano e l'obbligato trasferimento o accorpamento delle classi a quelle dei piani inferiori. «Adesso – riporta ancora Ferlauto – viviamo nel caos perché abbiamo solo classi articolate e accorpate in base all’indirizzo».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews