Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Colpi di pistola all'auto di un coordinatore Dusty
Spari nella notte, prima dell'ispezione della Dia

L'uomo, in servizio nell'appalto di Catania, si è svegliato di soprassalto per via delle esplosioni. Quando è arrivato in strada ha trovato la macchina di servizio crivellata di colpi d'arma da fuoco. Gli investigatori sono al lavoro

Luisa Santangelo

Diversi colpi di pistola, qualcuno dice addirittura una decina, esplosi contro una Fiat Panda grigia marcata Dusty, la ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti a Catania, in regime di proroga. Una notizia tenuta sotto silenzio, mentre le forze dell'ordine svolgono i loro accertamenti, ma che MeridioNews è adesso in grado di svelare. Gli spari sono stati esplosi il 2 ottobre, il giorno prima che la Direzione investigativa antimafia di Catania effettuasse un accesso ispettivo all'autoparco della Dusty e a tutte le isole ecologiche gestite dall'azienda etnea.

Secondo quanto appreso da questa testata, la macchina era in uso a un dipendente dell'impresa che svolge le mansioni di coordinatore. Il lavoratore aveva avuto dall'azienda il permesso di portare con sé l'automobile di servizio e di lasciarla sotto casa, in modo da potere essere subito operativo nel caso di eventuali emergenze. Una sorta di «benefit» oltre che una dimostrazione di fiducia, spiegano dall'azienda.

Alcune notti fa, però, il raid intorno alle due del mattino, due ore prima dell'inizio del turno di lavoro. Il coordinatore, in servizio nell'appalto dell'igiene urbana della città di Catania, si è svegliato di soprassalto per via del rumore degli spari sotto ai balconi della sua abitazione a San Cristoforo. Pensava che fossero fuochi d'artificio, avrebbe detto il giorno dopo ai carabinieri di Catania. Il tempo di arrivare in strada e l'amara scoperta: la macchina di servizio crivellata di colpi d'arma da fuoco (non è chiaro quanti), i finestrini spaccati, i vetri esplosi. 

Fonti aziendali riferiscono che il fatto è stato denunciato e che sono al momento al lavoro gli investigatori. Del resto, non si tratta della prima volta che la Dusty rimane vittima di atti intimidatori di questo genere: un paio di mesi fa, in Calabria, dove l'impresa catanese ha un altro cantiere, dei bossoli sono stati trovati di fronte all'ingresso dell'autoparco.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews