Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Migliaia di foto e video di pornografia minorile
Segnalazione dagli Usa per un 43enne etneo

Una Ong statunitense segnala un profilo italiano che diffondeva immagini di minorenni. Così scatta l'indagine della polizia postale: la persona indicata è un disoccupato residente a Catania. La perquisizione a casa sua conferma le accuse

Redazione

Bisognerà capire come foto e video siano arrivate su quelle schede di memoria e, soprattutto, tentare di identificare le vittime. La strada è ancora lunga. Intanto, però, è stato arrestato un uomo di 43 anni, residente a Catania, accusato di divulgazione di materiale pedopornografico online. Nei suoi dispositivi digitali sono stati trovati migliaia di file di pornografia minorile.

L'indagine della polizia postale di Catania inizia a seguito della segnalazione della Ong statunitense National centre for missing exploited children. Gli attivisti d'oltreoceano avevano segnalato al Centro nazionale di contrasto della pedopornografia online della polizia postale di Roma un profilo italiano che, su un blog straniero, aveva pubblicato diverse immagini di minori.

Le investigazioni hanno consentito di identificarlo: si tratta di un disoccupato residente nel capoluogo etneo, nei confronti del quale è stata immediatamente disposta una perquisizione. Hard disk, tablet e dvd erano pieni di foto e video pedopornografici. In alcuni casi, le vittime erano di età infantile. L'uomo è stato arrestato in flagranza e il giudice per le indagini preliminari del tribunale ne ha disposto gli arresti domiciliari.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews