Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Canalicchio, un grosso albero rischia di cadere
«Da sei anni segnaliamo ma nessuno risponde»

Un pino di venti metri rischia di collassare. Preoccupati i residenti di via della Costituzione, nei pressi del cinema Planet. La situazione andrebbe avanti da tempo. L'assessore all'Ecologia replica: «Non conosco la problematica. Faremo un sopralluogo»

Carmelo Lombardo

«Sono sei anni che chiediamo alle varie amministrazioni di intervenire ma, nonostante le tante segnalazioni, nessuno fa nulla: intanto l’albero è sempre più inclinato». A parlare a MeridioNews è un residente di via della Costituzione, arteria che si trova a due passi dal noto cinema Planet, a Canalicchio

Qui gli abitanti della zona residenziale sono preoccupati dalla presenza di un pino, alto circa venti metri, il cui fusto è sempre più chinato verso il terreno. «L’albero sorge in uno spiazzale aperto al pubblico e raggiunge il quinto piano di un palazzo – spiega il residente – è una situazione di pericolo, considerato che la zona è altamente frequentata». La preoccupazione prende le mosse pure dalle varie segnalazioni che si sono susseguite negli anni. «Abbiamo contattato più volte l’ufficio al Verde pubblico che si trova alla Villa Bellini – continua –. Da qui ci hanno risposto che sono a conoscenza della situazione ma mancherebbero i fondi per intervenire».

Della notizia però sembra non essere a conoscenza l’amministrazione comunale. L’assessore al Verde pubblico Fabio Cantarella confessa di non avere ricevuto nessuna richiesta d’intervento. «Prenderò in esame la problematica – assicura contattato telefonicamente -. Faremo un sopralluogo già la settimana prossima, e se c’è da fare un intervento lo faremo». L’assessore della giunta guidata dal sindaco Salvo Pogliese assicura che si proseguirà sulla strada traccia in questi ultimi giorni. «Stiamo ripulendo gli svincoli e la circonvallazione – conclude -. Adesso ci occuperemo di questa situazione con i funzionari che abbiamo. Lo sottoporrò agli uffici e poi decideranno i tecnici quando e come intervenire».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews