Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania-Sicula Leonzio 2-1, primo squillo di Lucarelli
Mazzarani e Di Piazza ribaltano gli ospiti nella ripresa

I bianconeri di Bucaro passano subito in vantaggio con Palermo, dominando la prima frazione. Poi i rossazzurri cambiano pelle, grazie soprattutto all'ispirato centrocampista e a Di Molfetta. Tre punti vitali, la zona playoff è agganciata

Giorgio Tosto

Foto di: Giorgio Tosto

Foto di: Giorgio Tosto

Vittoria doveva essere, vittoria è stata. Il Catania regala un tempo a una bella Sicula Leonzio, subendo in avvio la rete di Palermo e soffrendo il maggior dinamismo degli ospiti. Nella ripresa Lucarelli cambia modulo e uomini, con la squadra che sale gradualmente di tono: sono fondamentali i cambi del tecnico toscano, con Mazzarani che sigla il pareggio al 17', entrando poi nell'azione che consente a Di Piazza di siglare il definitivo 2-1. Etnei adesso decimi e di nuovo in zona play-off, pur con una partita in meno. 

La gara comincia con un doveroso minuto di raccoglimento per ricordare Salvador Todo Calvanese, gloria rossazzurra venuta a mancare martedì scorso. Lucarelli conferma il 3-5-2, con Andrea Esposito per l'acciaccato Mbende in difesa e la coppia Dall'Oglio-Rizzo in mediana a sostenere il regista Lodi: davanti, il tecnico toscano dà fiducia ai corazzieri Curiale e Di Piazza. Il silenzio iniziale del Massimino è interrotto dai cori dei circa 200 sostenitori della Sicula Leonzio. I calciatori bianconeri si sentono a casa e cominciano subito a spingere: il vantaggio ospite, puntuale, giunge al 5'. Vincenzo Esposito conquista una punizione per un ingenuo fallo di Lodi, la palla giunge a Maimone che conclude di potenza, Furlan respinge recapitando la palla sui piedi di Palermo che insacca indisturbato.

Il Catania non reagisce: squadra lenta, goffa e senz'anima quella di Lucarelli. Al 9' Di Piazza crossa da destra per Curiale, la deviazione sotto porta del numero 11 termina a lato. La Leonzio continua a fare la partita, sfruttando la velocità di pensiero dei centrocampisti e le brucianti accelerazioni degli esterni Grillo e Vitale. Al minuto 18 De Rossi scocca un traversone su cui si avventa Grillo: la sua deviazione volante sotto porta è però alta. I rossazzurri si vedono soltanto in altre due occasioni. Al 39' duetto Pinto-Lodi sulla sinistra, col numero 10 che mette una stuzzicante palla in mezzo: Di Piazza devia però alle stelle. Due minuti dopo è Dall'Oglio a impegnare per la prima volta Polverino con una estemporanea botta dalla distanza

Nella ripresa Lucarelli mischia le carte, facendo entrare Biondi per l'acciaccato Calapai e passando al 4-3-3: la difesa torna a quattro, con Biagianti avanzato a metà campo e Lodi nelle vesti di mezza punta. E' ancora la Sicula, però, a creare grattacapi a Furlan: al 6' Vitale conclude da fuori area e il suo sinistro sibila a centimetri dall'incrocio dei pali. Al minuto undici Biondi pericoloso due volte: prima il suo tiro viene intercettato accidentalmente da Curiale, poi la sua seconda botta viene disinnescata da un grande intervento di Polverino. Il Catania però dà finalmente dei segnali di risveglio e aumenta i giri del motore con gli ingressi in campo di Mazzarani e Di Molfetta. Il pareggio giunge al 17': l'angolo battuto da Di Molfetta viene deviato da un difensore avversario, la sfera giunge a Mazzarani che da due passi batte Polverino con un destro potentissimo.

L'1-1 sveglia anche il Massimino e i rossazzurri continuano a spingere. Al 25' Di Piazza si divora una grande occasione, sprecando con un tiro debolissimo il grande suggerimento di Mazzarani. Il vantaggio, però, è rinviato: stavolta il numero 9 si fa perdonare l'errore precedente, sfruttando il disimpegno errato di un difensore ospite e trafiggendo Polverino con una precisa conclusione rasoterra. Gli etnei raggiunto il vantaggio commettono l'errore di arretrare il baricentro, concedendo spazio agli avversari: al 31' Palermo lanciato in contropiede aggira Furlan e spedisce a lato, quindi dieci minuti dopo è Sicurella a spedire fuori di testa un cross di Parisi. Si tratta dell'ultimo pericolo: il triplice fischio dell'arbitro consegna tre punti vitali per proseguire il percorso di risalita con maggior serenità. 

Il tabellino:

Catania-Sicula Leonzio 2-1

Marcatori: 5' Palermo, 18' st Mazzarani, 28' st Di Piazza

Catania (3-5-2): 1 Furlan, 28 Esposito, 27 Biagianti (13'st Di Molfetta), 5 Silvestri; 26 Calapai (46' Biondi), 18 Rizzo, 10 Lodi (13'st Mazzarani), 23 Dall'Oglio (35'st Bucolo), 20 Pinto; 11 Curiale (13'st Catania), 9 Di Piazza. Allenatore: Lucarelli

Sicula Leonzio (4-3-3): 22 Polverini; 16 De Rossi, 19 Sosa, 5 Petta, 13 Parisi; 23 Palermo (42' st Terranova), 8 Esposito, 20 Maimone; 27 Vitale (25'st Sicurella), 32 Lescano (15'st Scardina), 7 Grillo. Allenatore: Bucaro

Note: ammoniti Dall'Oglio, Catania, Esposito e Di Molfetta (Catania), Maimone (Sicula Leonzio)

Arbitro: Valerio Maranesi di Ciampino

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews