Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Etna19, anche Forza Italia avrà la sua convention
Saluti di Berlusconi e «rilancio di un partito vivo»

A pochi giorni dalla chiusura della kermesse MuovitItalia, il partito azzurro rilancia e alza il tiro. L'appuntamento è fissato per il 16 e il 17 novembre a Viagrande. Tra gli eventi previsti, anche un passo da due di Gianfranco Miccichè e Marco Falcone

Luisa Santangelo

«Non facciamo paragoni». Il confronto con MuovitItalia non lo vuole nessuno. Anche perché Forza Italia punta più in alto: a riempire per due giorni una sala da 500 posti con la kermesse Etna19, prima edizione di un evento che punta a dimostrare che «il partito non solo esiste ma è protagonista». Lo dice l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone e lo ripete l'onorevole regionale Alfio Papale. Mentre entrambi presentano il programma dei prossimi 16 e 17 novembre, sabato e domenica. «Saranno due giorni intensi - premette Falcone - pieni di big nazionali e big siciliani». Con tanto di telefonata di saluto del presidente Silvio Berlusconi, motore immobile degli azzurri.

«Abbiamo immaginato che questo incontro dovesse rappresentare non solo il rilancio di Forza Italia in Sicilia, ma anche del centrodestra». Un obiettivo che, come una spilletta, vogliono appuntarsi in molti al bavero della giacca. Solo la settimana scorsa era il sindaco di Catania Salvo Pogliese, fuoriuscito da FI e adesso felice protagonista di Fratelli d'Italia, ad avere dichiarato la stessa cosa. Parola più, parola meno. A Etna19, però, ci sarà anche chi era sempre stato accanto al primo cittadino: a battezzare la manifestazione ci sarà Antonio Tajani, vicepresidente nazionale del partito ed ex presidente del parlamento europeo.

«Forse ci sarà anche il presidente Nello Musumeci - anticipa l'assessore Falcone - per salutare gli amici di Forza Italia che lo sostengono». La presenza del governatore, comunque, sembra essere più di un gradito fuori programma. Anche per confermare quanto sostenuto dall'onorevole Papale: «Al di là delle chiacchiere sulle discussioni tra Gianfranco Miccichè e Musumeci, penso che i risultati dell'aula si vedano». Il riferimento è ai continui battibecchi tra il presidente dell'Assemblea regionale siciliana e quello della Regione, protagonisti di uno scontro combattuto sui titoli dei giornali. «Vi posso assicurare - prosegue Papale - che si lavora insieme per raggiungere gli obiettivi».

Che Miccichè, però, sia quantomeno indomabile lo sanno tutti. Ci sarà anche lui, però, all'hotel Villa Itria di Viagrande. Appuntamento per domenica mattina alle 11 con Falchi e colombe, titolo evocativo: il rapace, com'è ovvio, è Miccichè. La colomba, nell'eterno tentativo di mitigare toni e animi, è Falcone. «Sarà una simpatica e lungimirante chiacchierata», commenta Marco Falcone durante la presentazione del programma.

A precederli, alle 9.30 del 17, un incontro sugli enti locali e le autonomie: con Pippo De Luca (sindaco di Maletto), Enzo Caragliano (sindaco di Riposto), Corrado Bonfanti (sindaco di Noto), Cateno De Luca (sindaco metropolitano di Messina), Gaetano Armao (assessore regionale all'Economia), Marco Cantarella (presidente del Consiglio comunale di Biancavilla), Salvatore Sammito (presidente del Consiglio comunale di Gela), Bernadette Grasso (assessora regionale agli Enti locali) e Alessandro Porto (assessore di Catania alla Protezione Civile).

Ed è parlando di Porto, tra il pubblico anche a MuovitItalia, che Falcone lancia una frecciatina al sindaco Pogliese. «Nelle more - dice - che il ruolo di assessore possa essere ricoperto anche da qualcun altro di Forza Italia. E mi riferisco all'amico Michele Cristaldi». Nome già annunciato da MeridioNews nelle scorse settimane e in pole position per l'ingresso nella giunta pogliesiana. Il primo cittadino, però, prende tempo. Anche se, ormai, il momento delle decisioni sembra essere arrivato.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews