Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Aci Sant'Antonio, demolita una villetta abusiva
Zona vincolata, rigettata richiesta di sanatoria

L'intervento delle ruspe è in corso in via Mazzasette. Si tratta di un immobile a due piani con cantina, arredato di tutto punto, usato dai proprietari come casa di villeggiatura. La violazione è stata accertata circa 12 anni fa. Disposto il ripristino dei luoghi

Salvatore Caruso

Un altro immobile abusivo è stato demolito su ordine della procura di Catania. In particolare l’intervento delle ruspe è in corso ad Aci Sant’Antonio, in via Mazzasette, un’area soggetta a vincolo sismico e paesaggistico-ambientale. Si tratta di un immobile a due piani con cantina: ogni piano aveva una grandezza di circa 200 metri quadrati, arredati di tutto punto. I proprietari l’avrebbero utilizzata come casa di villeggiatura. 

L’immobile è stato realizzato in assenza di un progetto esecutivo redatto da un professionista abilitato e senza il nulla osta del genio civile di Catania. La violazione è stata accertata circa 12 anni fa: i proprietari avevano presentato a suo tempo richiesta di sanatoria ma fu rigettata. Nel 2008 è arrivata la sentenza definitiva. Il tribunale nel momento in cui ha emesso la sentenza ha disposto non solo l’abbattimento della villetta ma anche il ripristino dei luoghi «quale sanzione amministrativa accessoria». 

Le operazioni di demolizione dovrebbero durare qualche giorno e sono state eseguite da una ditta che ha vinto la gara d’appalto indetta dall’ente committente per effettuare gli abbattimenti di immobili abusivi. A garantire lo svolgimento delle operazioni di demolizioni erano presenti carabinieri, polizia di Stato, guardia di finanza, polizia provinciale e municipale e corpo forestale della Regione Siciliana. 

Con questi interventi l’obiettivo della procura etnea è quello di garantire il «ripristino dello stato dei luoghi, principalmente in aree gravate da vincolo paesaggistico» attraverso la demolizione coattiva degli edifici abusivamente realizzati. L’opera di abbattimento di immobili abusivi proseguirà anche nei prossimi giorni in altre aree della provincia etnea.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews