Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Esplosione Aci Castello, trovata polvere pirica
Rinvenuti resti di ordigno, arrestati i due feriti

Uno è ricoverato in terapia intensiva, con ustioni di secondo e terzo grado sul venti per cento del corpo. L'altro è in terapia semi-intensiva e le sue condizioni destano meno preoccupazione. Sono in corso accertamenti della procura

Carmelo Lombardo

È confermato: l'esplosione di ieri è stata causata dallo scoppio improvviso di un ordigno rudimentaleCome anticipato da MeridioNews, gli uomini degli artificieri hanno trovato resti di polvere pirica all'interno dell'abitazione tra via Cabina e via Paternò, ad Aci Trezza, frazione del Comune di Aci Castello. Così i due feriti, 25 e 31 anni, dovranno chiarire la loro posizione. Sono stati arrestati con l'accusa di detenzione illecita della polvere e, il 25enne, anche per la violazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.

Il fatto è stato raccontato ieri da questa testata: intorno alle 19.30 un boato ha messo in allarme i residenti della frazione marinara. L'esplosione ha distrutto la piccola abitazione, spaccando porte e finestre e causando ustioni a due persone all'interno, che adesso sono ricoverate al centro Grandi ustioni dell'ospedale Cannizzaro di Catania. Il 31enne è ricoverato in terapia intensiva con ustioni di secondo e terzo grado sul venti per cento del corpo, l'altro è in terapia semi-intensiva con una situazione clinica meno preoccupante.

Secondo i primi accertamenti, i due stavano assemblando un ordigno rudimentale. Maldestramente, però, tanto da provocare l'esplosione. Sono stati soccorsi dal personale sanitario del 118 e, successivamente, sono stati arrestati dai carabinieri e messi immediatamente in libertà a causa delle gravi condizioni di salute. Sono in corso ulteriori approfondimenti della procura per comprendere perché stessero lavorando all'ordigno. 

I vicini di casa avevano spiegato a questa testata di avere visto, nel pomeriggio, entrare delle persone nell'appartamento normalmente non abitato, usando la chiave e di avere notato, dopo lo scoppio, un uomo uscire dall'immobile con i vestiti a fuoco e gettarsi subito per terra.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews