Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Corruzione: voti in cambio di soldi e pizze ad Adrano
Ingrassia, Floresta e altri 12 imputati a gennaio 2020

L'udienza preliminare sul caso del presunto mercimonio di voti durante le Amministrative 2018 si terrà il 14 gennaio. Davanti al gup i due consiglieri di Adrano finiti sotto inchiesta, i loro sodali e gli elettori che avrebbero accettato mance e cene

Redazione

Si terrà il 14 gennaio 2020 l'udienza preliminare che vedrà 14 imputati per corruzione elettorale in occasione delle ultime elezioni comunali ad Adrano. Davanti al gup ci saranno in prima linea i due consiglieri Federico Floresta e Maria Grazia Ingrassiaaccusati dalla procura di Catania di elargire denaro e organizzare «giri pizza» in cambio di preferenze per sbancare la consultazione del giugno 2018, vinta dal sindaco Angelo D'Agate. Fra le persone che erano state indagate figurano anche Antonio Furnari, marito della consigliera Ingrassia, e Vincenzo Scalisi, Gino Giangreco, Salvatore Condorelli, Angelo Paratore, Maria Grazia Russo ed Eugen Craciun. 

Secondo i magistrati, Furnari e i due consiglieri si sarebbero accordati con gli altri sei imputati affinché, «in cambio di un compenso in denaro di importo imprecisato», questi ultimi li votassero e facessero votare per loro. Le indicazioni erano di schedare gli elettori, facendosi dare numero di telefono e certificato elettorale, per avere i dati sulle sezioni dove le preferenze sarebbero state incassate. Per ottenere il voto avrebbero potuto promettere soldi e cene, blindando il consenso anche la distribuzione dei normografi per facilitare la scrittura dei cognomi sulla scheda elettorale. Floresta e Ingrassia, candidati nella lista Adrano attiva a sostegno del candidato sconfitto al ballottaggio Aldo Di Primo, sono stati poi eletti consiglieri con 578 e 465 voti.

Le mance da 25 ai 30 euro e, ancora, le famigerate pizze sarebbero state offerte e accettate dagli elettori Valentina Astone, Lucia Gatto, Giuseppe Pignataro, Maria Grazia Pignataro, Rosaria Scalisi, accusati di essere l'altra parte dell'accordo corruttivo.

La vicenda giudiziaria di Floresta e Ingrassia è uno degli elementi che rendono ancora più incandescente il quadro politico ad Adrano. Il sindaco D'Agate governa senza maggioranza, mentre i due hanno sempre alzato il muro davanti alle richieste di dimissioni avanzate da più parti. Le indagini della procura si erano chiuse a giugno, quando era caduta l'aggravante mafiosa inizialmente avanzata dagli inquirenti. La richiesta di rinvio a giudizio è stata invece formulata a fine luglio.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews