Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

I giovani Pds lanciano Scegliamo Catania
«Puntiamo a una smart city entro il 2025»

Sono sette, tutti con meno di 22 anni e impegnati nella politica universitaria nell'associazione Arché. Ma con il Partito dei siciliani di cui fanno parte, il movimento civico Scegliamo Catania non avrà nulla a che fare. «Non cerchiamo una rappresentanza politica a breve termine, ma il dialogo con la città», assicurano i giovani che hanno presentato ieri sera il progetto. Ospiti della serata, con sindaco e candidati ad assistere in prima fila, il professore Pietro Barcellona, il notaio Carlo Saggio e il presidente dell'associazione Diplomatici Claudio Corbino che ha anche aiutato i ragazzi nell'organizzazione dell'evento, con format originale, al Piccolo Teatro

Leandro Perrotta

Si chiamano Diego Cimino, Alberto Consoli, Antonio Fusco, Francesco Impellizzeri, Enrico Muschella, Andrea Pagano, Fabrizio Papa i promotori di Scegliamo Catania, un nuovo movimento civico. Tre di loro sono studenti di Medicina, tre di Giurisprudenza, uno di Ingegneria. Il più grande ha 22 anni. Soprattutto, i sette giovani sono esponenti dell'associazione Arché, legata al Partito dei siciliani fondato da Raffaele Lombardo. Ma il movimento, assicurano, non è legato alla politica partitica. «L'obiettivo di Scegliamo Catania non è quello di avere una rappresentanza politica a breve termine. Vogliamo invece avviare un dialogo con la città», spiega Papa. E la presentazione del movimento, ben organizzata al Piccolo teatro di via Ciccaglione, è il primo passo: un dibattito con ospiti il professore emerito di filosofia del Diritto all'Università di Catania ed ex storico esponente del Pci Pietro Barcellona, il notaio Carlo Saggio, presidente della compagnia delle Opere per la Sicilia orientale, e l'imprenditore Claudio Corbino, attivo nel settore della formazione e presidente dell'associazione Diplomatici che ogni anno porta decine di studenti in visita alla sede dell'Onu a New York. Originale il format dell'incontro: gli ospiti intervengono sul futuro di Catania e i giovani promotori, seduti sul palco proprio di fronte, prendono appunti e intervengono nel merito.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Etna libera

Attività intensa e imprevedibilità. Per queste ragioni la Prefettura di Catania ha imposto delle restrizioni per l'accesso al vulcano attivo più alto d'Europa. Ma in molti tra scienziati, ambientalisti e semplici appassionati chiedono di sospendere queste misure

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×