Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Si faceva pagare per ecografie inutili ai neonati
Il dottor Alessandro Rodono' finisce ai domiciliari

Il 53enne, in servizio al reparto di Neonatologia dell'Ospedale San Marco di Catania, avrebbe approfittato delle prestazioni in regime intra moenia. Quattro gli episodi che vedono coinvolte le famiglie di bimbi nati prematuri 

Redazione

Soldi per esami inutili chiesti alle famiglie di piccoli nati prematuri. C'è questa accusa, concussione, dietro l'arresto del dirigente medico dell'Ospedale San Marco di Catania Alessandro Rodono', in servizio al reparto di Neonatologia. Le indagini della polizia, compiute su iniziativa della procura di Catania, avrebbero fatto luce su quattro «gravi episodi concussivi», come riporta un comunicato dei magistrati, di cui due sarebbero andati a segno e due in forma di tentativo. 

I fatti si riferiscono al periodo fra settembre e ottobre 2019. Il dottor Rodono' avrebbe approfittato della possibilità di erogare prestazioni mediche in regime intra moenia. Ma quegli esami, che il medico «prospettava come necessari» per la salute dei piccoli, sarebbero stati in realtà inutili. Il dottore prima avrebbe effettuato i controlli di routine a spese del servizio sanitario nazionale e poi, «approfittando della preoccupazione ingenerata», avrebbe imposto ecografie cerebrali che, per avvenire subito, dovevano essere compiute pagando direttamente Rodono'. In caso contrario il medico si sarebbe rifiutato di eseguire l'esame. 

Oltre alle quattro famiglie individuate dalla procura, potrebbero esserci altre vittime e per questo proseguono le indagini. «La misura cautelare, disposta dal giudice per le indagini preliminari su richiesta della Procura, ha consentito di interrompere tempestivamente le condotte di Rodono’ nell'esercizio della delicatissima funzione cui è preposto», si legge nella nota dei magistrati. Alessandro Rodono', 53 anni, era neonatologo al presidio Santo Bambino di Catania, chiuso dopo l'entrata in funzione dell'ospedale San Marco di Librino dove era stato trasferito. Era stato indagato per il caso della piccola Nicole nel 2015, neonata morta durante il trasporto in ambulanza. La sua posizione è stata archiviata qualche mese dopo. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews