Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Zia Lisa, due minori a lavoro in un'officina abusiva
Altri due individuati per strada a vendere agrumi

La polizia ha sequestrato l'attività, in pessime condizioni igienico-sanitarie e dove tutti lavoravano in nero. In via della Concordia, invece, gli agenti hanno bloccato una bancarella dove erano impegnati due fratellini di meno di 10 anni

Redazione

Foto di: Marta Silvestre

Foto di: Marta Silvestre

Solo pochi giorni aveva suscitato clamore la notizia dei due fratelli di 9 e 10 anni al lavoro in un bar di Librino. Oggi la polizia di Catania rende noto di aver sorpreso altri quattro ragazzini impegnati a lavoro in un'officina meccanica abusiva del quartiere Zia Lisa e in una bancarella in via della Concordia. Un minore di 11 anni e un 17enne erano nell'officina, impegnati a riparare un camion: il primo, iscritto alla scuola media, ha già compiuto oltre 20 giorni di assenza; il secondo ha già abbandonato la scuola superiore senza diplomarsi. 

Secondo quanto accertato dalla polizia, fra l'altro, uno dei due minorenni si era recato in viale Grimaldi alla guida di un motorino, senza patente, assicurazione e neppure revisione. Gli agenti avrebbero poi accertato le pessime condizioni dell'officina, dove venivano gestiti illegalmente anche rifiuti speciali senza formulari di carico e scarico. Cinque i lavoratori in nero nella struttura, tra i quali il padre dell'11enne denunciato anche per sfruttamento del lavoro minorile. I due titolari dell'officina meccanica sono stati anch'essi denunciati con analoga accusa con l'aggravante di averli fatti lavorare in luoghi non sicuri e insalubri e per gestione illegale di rifiuti speciali. Due giorni dopo il controllo la polizia ha accertato per due volte che l'officina era aperta come se niente fosse, sottoponendo allora a sequestro penale l'intero immobile con l'apposizione dei sigilli.

Sono stati denunciati, poi, i due titolari della bancarella per invasione di terreni pubblici e incauto acquisto di cose di provenienza verosimilmente furtiva. Fra gli agrumi erano impegnati due fratellini minori di dieci anni. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews