Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Il capogruppo di Bianco si dichiara indipendente
Daniele Bottino: «Qui siamo diventati come il Pd»

Il consigliere comunale annuncia alla stampa la sua volontà di «dichiararsi indipendente». Sebbene non abbia intenzione di aderire al Gruppo misto, il politico prende le distanze dai democratici. Di cui l'ex sindaco è uno dei più noti esponenti

Redazione

«Negli anni, il movimento civico Con Bianco per Catania ha aggregato al suo interno soggetti con storie, identità ed ideologie diverse tra loro, ma con un unico punto in comune, cioè il supporto e il sostegno alla persona di Enzo Bianco. Negli ultimi mesi, il movimento ha assunto un profilo molto simile a quello del Partito democratico». Daniele Bottino, capogruppo di Con Bianco per Catania in Consiglio comunale, annuncia così la sua «volontà di dichiararsi indipendente».

Sebbene non abbia intenzione di aderire al Gruppo misto, Bottino prende le distanze dai democratici: «Non sono mai stato un tesserato del Pd, non ho mai votato o sponsorizzato il Pd», sottolinea. Sebbene il sindaco che ha sostenuto e con il quale ha seduto fianco a fianco sia uno dei più noti esponenti del Partito democratico. «La mia storia, le mie idee e i miei valori sono molto lontani da tutto quello che è il Partito democratico», sottolinea Daniele Bottino oggi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×