Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Dal parrucchiere, a passeggio o a prendere un'auto
I tre avrebbero dovuto essere in casa ai domiciliari

La 45enne Agata Giuffrida, il 26enne Daniele Rossello, il 64enne Michelangelo Zito sono stati trovati fuori dalle abitazioni in cui erano stati relegati per delle misure restrittive. Per il più anziano dei tre si sono aperte le porte del carcere di piazza Lanza a Catania

Redazione

Chi dal parrucchiere, chi a passeggiare per strada e chi a recuperare una macchina di un cliente per lavarla. Erano altrove, mentre avrebbero dovuto essere agli arresti domiciliari e sono stati arrestati in flagranza di evasione dai carabinieri del nucleo operativo di Catania Fontanarossa.

Agata Giuffrida

La 45enne catanese Agata Giuffrida, con precedenti per rapina, durante il controllo non era in casa. È stata trovata, con i capelli avvolti nella carta stagnola, dal parrucchiere. E, alla vista dei militari, avrebbe anche manifestato il proprio stupore per l'urgenza con cui era stata cercata.

Anche il 26enne Daniele Rossello non si trovava, come avrebbe invece dovuto, all'interno dell'abitazione in cui era relegato ai domiciliari. 

Daniele Rossello

Pregiudicato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, è stato rintracciato mentre passeggiava per le vie del quartiere Librino. Già lo scorso 10 gennaio, i carabinieri lo avevano trovato fuori casa.

Anche il 64enne Michelangelo Zito non era nella sua abitazione quando i militari erano andati a notificargli un ordine di aggravamento della misura interdittiva in carcere proprio per le segnalazioni sulle sue reiterate evasioni dagli arresti domiciliari. 

Michelangelo Zito

L'uomo, con precedenti per furto d'auto e ricettazione, che abita all'interno di un'autorimessa, è rientrato circa dieci minuti dopo l'arrivo dei militari. A loro ha riferito di essere andato a prendere un'auto di un cliente che avrebbe dovuto lavare. Denunciato di nuovo per evasione, Zito è stato portato nel carcere di piazza Lanza a Catania

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews