Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania-Monopoli 0-2, i rossazzurri sprofondano
Fella e Donnarumma firmano il primo ko in casa

Un Massimino deserto cade dopo undici gare d'imbattibilità. La squadra di Lucarelli, piatta, confusa e senza idee, viene punita da una rete per tempo. Rossazzurri ottavi in classifica: anche la zona playoff, adesso, è a forte rischio

Giorgio Tosto

Foto di: Giorgio Tosto

Foto di: Giorgio Tosto

Strade deserte e silenzio: è questa l'atmosfera nelle vie adiacenti allo stadio Massimino, solitamente piene di colori, rumori e passione. Sensazioni identiche a quelle presenti all'interno dell'impianto di piazza Spedini: poco più di duemila spettatori sparsi tra curve e tribune. Uno spettacolo desolante che fa da cornice al calcio d'inizio di Catania-Monopoli. Lucarelli opta per una formazione quasi a specchio con quella dei pugliesi: difesa a tre con Mbende, Esposito e Silvestri, Biondi e Pinto sulle fasce a tutto campo, Curcio libero di inventare alle spalle di Barisic e Di Molfetta

I minuti iniziali sono di studio. Al 3' Curcio prova un mancino al volo: tiro a lato. I ritmi sono bassi e le squadre bloccate: a spezzare l'inerzia è un Monopoli che dimostra di avere più fame e concretezza dei rossazzurri. È il 17' quando Tazzer brucia Pinto e da destra mette un cross rasoterra, Fella brucia Biondi e deposita in rete a porta vuota. Lo 0-1 è uno choc negativo per gli etnei, imbambolati e confusionari. Al 22' Biagianti recapita un pallone d'oro per Barisic che, davanti al portiere, si incarta. Fella ci prova dalla distanza attorno alla mezz'ora: ancora Barisic, poi,  spreca un buon contropiede, non servendo Curcio e Di Molfetta in posizione favorevole. In chiusura di tempo Furlan sventa una botta di Carriero da fuori area. 

La ripresa è un film dell'orrore a tinte rossazzurre. Ci prova Biondi in apertura, ma la sua conclusione si perde alta: quindi è Piccinni a impegnare Furlan, con un destro dal limite dell'area che attacca il portiere etneo. Lucarelli cerca la scossa dalla panchina, facendo esordire il classe 2000 Capanni e inserendo anche Mazzarani e Vicente: il 3-4-3 iper-offensivo, però, non produce nulla di buono. È sempre e solo il Monopoli, infatti, a dare vita alle occasioni migliori. Furlan al 20' vola a disinnescare un siluro di Carriero dai 30 metri: sull'azione successiva, però, arriva lo 0-2. Donnarumma finta sul destro ed entra in area col suo piede preferito, scaricando una conclusione mancina centrale: l'estremo rossazzurro però si fa sfuggire la palla dalle mani, guardandola poi rotolare in rete. 

La clamorosa papera di Furlan chiude il sipario sulla gara. Barisic esce tra i fischi, mentre Fella cerca il tris ma non riesce a profittare di una ingenuità di Mbende in area di rigore. L'unica nota positiva è data dall'esordio assoluto in prima squadra dell'attaccante classe 2001 Luigi Rossitto: è il solo giocatore a cui lo sparuto pubblico del Massimino riserva degli applausi di incoraggiamento. Per gli altri calciatori di casa ci sono soltanto fischi, impietosi. La sconfitta di oggi fa cadere anche il baluardo del vecchio Cibali, dove finora i rossazzurri avevano raccolto otto vittorie e quattro pareggi tra campionato e coppa. Pensare di arrivare in zona play-off a fine anno, dopo prestazioni come questa, è pura utopia. 

Il tabellino

Catania-Monopoli 0-2

Marcatori: 17' Fella, 20' st Donnarumma

Catania (3-4-1-2): 1 Furlan; 3 Mbende, 28 Esposito, 5 Silvestri; 21 Biondi (11' st Capanni), 16 Salandria, 27 Biagianti (11' st Vicente), 20 Pinto; 10 Curcio (38' st Rossitto); 17 Barisic (32' st Manneh), 8 Di Molfetta (11' st Mazzarani). Allenatore: Lucarelli. 

Monopoli (3-5-2): 1 Antonino; 21 Rota, 28 De Franco, 16 Maestrelli (34' st Nanni); 31 Tazzer (23' st Hadziosmanovic), 20 Carriero, 4 Giorno (23' st Tsonev), 8 Piccinni, 17 Donnarumma (41' st Pecorini); 23 Fella, 33 Jefferson (33' st Mercadante). Allenatore: Scienza. 

Arbitro: Matteo Marcenaro di Genova.

Note: ammoniti Giorno, De Franco e Hadziosmanovic (Monopoli), Di Molfetta, Vicente, Mbende e Silvestri (Catania). Recupero: 4'.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews