Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Acireale, per la prima volta un parto senza dolore

Redazione

Foto di: niekverlaan

Foto di: niekverlaan

È stata eseguita ieri, all’ospedale Santa Marta e Santa Venera di Acireale, la prima procedura di parto indolore. La paziente, primipara, ha dato alla luce una bella bambina. È stata assistita da un’equipe composta dal dottor Fabio Bonaffini, dirigente medico dell’Uoc di Ostetricia e Ginecologia, dal dottor Giuseppe Pirrello, dirigente medico dell’Uoc di Anestesia e Rianimazione e dall’ostetrica Giovanna Chianchiano. 

«È un importante traguardo raggiunto - dichiara il direttore generale dell’Asp di Catania Maurizio Lanza - che si deve a una scelta programmatica del direttore sanitario aziendale, Antonino Rapisarda, che con grande competenza ha implementato questo servizio in tutti i punti nascita dell’azienda. Ringrazio tutti gli operatori per il lavoro svolto e l’impegno profuso». 

«Si allarga e migliora l’offerta assistenziale dell’ospedale di Acireale - aggiunge il dottor Rapisarda, direttore sanitario dell’azienda sanitaria catanese - con un servizio che rappresenta un salto di qualità e un esempio di civiltà e di innovazione. Rivolgo agli operatori il mio apprezzamento per il lavoro condotto. Con il parto indolore vogliamo aiutare le donne a vivere in modo più sereno, confortevole, concentrato e in piena sicurezza questo straordinario momento». Il servizio di partoanalgesia è attivo negli ospedali di Acireale, Bronte, Caltagirone e Biancavilla e si colloca nella cornice più generale del percorso nascita. 

La realizzazione di questo progetto ha richiesto un cambiamento organizzativo interno che ha visto la partecipazione e il costruttivo contributo degli operatori delle unità operative di Anestesia e Rianimazione, Ginecologia e Ostetricia, Pediatria. In ogni punto nascita aziendale, negli ambulatori dedicati vengono fornite, a tutte le donne in gravidanza, le informazioni necessarie per fare ricorso alla procedura. «L’attivazione del servizio - aggiunge Rapisarda - è stata preceduta dall'approvazione di specifiche procedure aziendali e dall'individuazione di appropriati percorsi organizzativi e clinici, nel pieno rispetto delle linee guida nazionali, in modo da garantire omogenei livelli assistenziali e di sicurezza nei quattro punti nascita aziendali». 

Il dolore del parto ha caratteristiche e durata peculiari. È un fenomeno soggettivo che dipende da molteplici fattori. Per molte donne rappresenta uno scoglio da superare e un passaggio molto difficile. La partoanalgesia non si propone come alternativa al parto naturale, ma è un’opportunità che la medicina offre alla donna per compiere una libera scelta e per realizzare, con la sedazione del dolore, un maggior grado di consapevolezza e di partecipazione all'evento.

(Fonte: Azienda provinciale sanitaria di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×