Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

La lite e gli spari a Palagonia: Ferraro è morto
Per Davide Vinci l'accusa di omicidio aggravato

Lo scorso 8 dicembre in via Fornelli una rissa tra ubriachi era finita malissimo. Il 24enne rimasto ferito non ce l'ha fatta e per il coetaneo sono scattate contestazioni più gravi

Redazione

Davide Vinci, 24enne di Palagonia, è adesso accusato di omicidio aggravato. Francesco Ferraro, suo coetaneo, è infatti morto lo scorso 30 gennaio nell'ospedale palermitano dove era ricoverato da due mesi. In via Fornelli, l'8 dicembre, aveva avuto la peggio nella violentissima lite scoppiata, dopo una serata di abuso d'alcolici, proprio con Vinci. 

La rissa si era conclusa con il tentato accoltellamento di Ferraro, bastonate e cinque colpi di fucile sparati dal 24enne per ucciderlo. Da allora Vinci si trova in carere a Caltagirone e, dopo la notifica dei carabinieri di Palagonia, le accuse a suo carico si sono aggravate.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×