Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Scatta allarme antincendio. Centro Sicilia evacuato
Calca di persone. Motivo una pizza andata bruciata

Il dispositivo si è attivato intorno alle 17 per cause ancora in fase di accertamento. Sul posto mezzi di soccorso. Secondo quanto appreso i sensori si sarebbero attivati per il fumo fuoriuscito da un forno 

Redazione

Un principio d'incendio, intorno alle 17, ha fatto scattare il dispositivo di evacuazione all'interno del centro commerciale Centro Sicilia. Centinaia di persone che in quel momento affollavano le attività hanno lasciato rapidamente l'immobile e non è mancato qualche momento di preoccupazione. 

Secondo quanto appreso da MeridioNews sul posto si sono recate anche alcune ambulanze. In un primo momento si era ipotizzata la presenza di qualche ferito per la calca di persone. Scenario smentito successivamente dalla direzione del centro. 

Da chiarire il motivo che ha fatto scattare l'allarme. Al momento, secondo fonti delle forze dell'ordine, l'ipotesi più accreditata è quella di un problema nella cucina di un ristorante. Nello specifico i sensori avrebbero rilevato l'eccessiva presenza di fumo proveniente da un forno in cui una pizza sarebbe rimasta per troppo tempo.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×